chi è dario vignali

Forse la pagina about non bastava più, così ho deciso di raccontarmi in questo post. Non troverai solamente nozioni autobiografiche: nell’articolo cito i miei libri preferiti, i tool e i plugin che uso per il blog e anche esperienze di vita che ti potrebbero interessare ( o perlomeno divertire!). Potrai anche chiedermi qualsiasi cosa tu voglia nei commenti :-)
Pronto? Buona lettura!

Ho aperto il mio editor di testo Ulysses e ho contemplato la pagina vuota per diversi minuti prima di battere  sulla tastiera queste parole.

Non è poi così semplice raccontarsi.

Ma poi, perché mai bisognerebbe raccontarsi?

Ci possono essere diversi motivi.

Io lo faccio perché mi piace (e colgo l’occasione per pubblicare qualche mia foto)

L’altro me, quello “esperto” di internet Marketing, ti direbbe invece che raccontarsi è essenziale per migliorare il rapporto con i propri lettori ed estendere il posizionamento del proprio personal brand.

Bando alle ciance, si parte.

Chi è Dario Vignali?

[Aggiornamento 2016]

Mi trovavo a New York e ho fatto un video per raccontare la mia storia. Buona visione :-)

Se ti interessa, iscriviti al mio canale YouTube (corri a vederlo). Ti ringrazio di cuore ;-)

Ora procedi pure con il resto dell’articolo.

Sono l’autore di questo blog e, anche se la barba mi tradisce, al momento in cui scrivo ho 22 anni.

C’è chi mi dice che ventidue anni sono pochi, a me sembrano tantissimi.

Ho diverse passioni:

  • l’internet marketing, che ho tramutato nel mio lavoro
  • I viaggi, in particolar modo quelli nel continente asiatico
  • La fotografia, che mi accompagna ovunque.
  • Il lifestyle, inteso come ricerca di una vita sana ed equilibrata (anche se ho fallito sino ad oggi)

dario vignali 1

I miei viaggi.

Sono nato il 29 Novembre 1991, a Ferrara.

I primi ricordi della mia vita risalgono all’età di 4 anni, quando ho intrapreso il mio primo viaggio in Asia, nelle Filippine.

All’epoca, le destinazioni dei viaggi erano decise dai miei genitori, Roberta e Roberto.

(Fortuna vuole che non mi abbiano chiamato Robertino o qualcosa del genere.)

I miei genitori sono sempre stati world-travelers e, a mio padre, devo la passione per la fotografia.

Viaggiare è stata una scuola di vita: mi ha regalato la fiducia necessaria, mi ha donato i sorrisi della gente, mi ha predisposto all’apertura ad orizzonti lontani e, sopratutto, mi ha insegnato che il valore delle cose risiede nella loro diversità.

Tra le altre cose:

  • Ho passato la notte sul pavimento di monasteri buddhisti.
  • Sono stato punto da uno degli animali più velenosi al mondo
  • Ho familiarizzato con gli squali
  • Ho mangiato “cose” (Si, anche cavallette, larve, scorpioni e insetti vari)
  • Ho visto il reattore del mio  aereo andare in fiamme
  • Sono stato “cannibalizzato” da sciami di zanzare della foresta tropicale
  • Mi sono piantato un chiodo nel tallone destro durante l’attraversata di un ponte tibetano. Poi, sono stato accompagnato all’ospedale, a cavallo di un bufalo, nel bel mezzo della foresta tropicale.
  • Sono naufragato, in piena notte, dopo che la nostra barca si è schiantata sulla barriera corallina
  • Ho vomitato per giorni senza che alcun medicinale avesse effetto. Poi, uno sciamano del posto mi ha fatto ingerire delle foglie condite con il sale e tutto è passato.

dario vignali 2 dario vignali 4 dario vignali 5 dario vignali 6 dario vignali 7 dario vignali 8 dario vignali 9 dario vignali 10 dario vignali 12 dario vignali 14 dario vignali 15 dario vignali 16 dario vignali 17 dario vignali 18 dario vignali 19 dario vignali 20

Per ora sono stato in 25 paesi:

IN EUROPA Germania, Grecia, Italia, Inghilterra, Francia, Spagna, Malta, Svizzera, Turchia, Croazia,Austria

IN AFRICA Egitto

IN AMERICA Guatemala, Belize, Honduras

IN ASIA Birmania, Thailandia, Laos, Cambogia, Hongkong, Filippine, Indonesia, Macao.

Tra le tante cose che mi piace fare ci sono sicuramente il diving, l’apnea e i trekking.

Se avete qualche domanda riguardo a viaggi, miglia aeree ecc.. sarei ben felice di rispondere nei commenti.

Puoi trovare parte delle mie foto di viaggio su Instagram e su Facebook.

L’educazione e i primi passi verso l’auto realizzazione.

Non ho mai amato il sistema scolastico Italiano. Oltretutto, come ogni creativo, ho sempre preferito studiare da autodidatta le cose che più mi appassionavano piuttosto che impegnarmi duramente nella carriera universitaria.

Non ho alcun pregiudizio verso chi studia duramente per laurearsi e trovare un occupazione. Semplicemente non ho mai apprezzato i luoghi comuni, non ho mai amato sentirmi dire cosa fare e ho sempre creduto in un percorso di auto-realizzazione.

Non immaginarmi come il tipico studente ribelle, maleducato o scontroso, non lo sono mai stato e per lo più ho avuto un infanzia timida e tranquilla. Ho però sempre avuto uno spirito libero, indipendente e riflessivo.

Credo vi siano persone più portate a conseguire carriere di tipo tradizionale e persone che abbiano invece un attitudine nel costruirsi autonomamente un futuro slegato da ogni vincolo esterno e limitante.

Oggi ringrazio per non essere mai stato uno studente modello: se avessi dedicato la mia vita al solo studio probabilmente non avrei fatto le cose che ho fatto negli ultimi anni.

Sono invece riconoscente ai miei genitori per avermi trasmesso la passione per la lettura. Sono convinto che basti un buon libro per trovare nuovi sogni, creare nuovi progetti o imparare nuove esperienze.

Non dico che sia la stessa cosa, ma leggere costa molto meno che viaggiare.

Ho sempre avuto una vena imprenditoriale e l’ho scoperto giocando a Monopoli da piccolino.

A 15 anni mi sono guadagnato i miei primi soldi facendo il deejay in discoteca. A 16 ho capito che avrei guadagnato di più affittando i locali e organizzando gli eventi in prima persona.

Non sono mai stato un vero amante delle discoteche, ma sapevo che con le discoteche avrei guadagnato molto di più che portando pizze a domicilio, è nata così l’idea di inventarmi imprenditore dell’intrattenimento notturno.

A diciannove anni sono riuscito a guadagnare i primi soldi con il web e ho chiuso con i locali.

La passione per l’informatica è nata quando ero ancor più giovane: durante la mia infanzia da nerd provavo piacere nel montare e smontare il mio computer ed ero appassionato di sicurezza informatica, linux e tante altre cose.

Ho creato il mio primo indirizzo email a undici o dodici anni: passavo le giornate a controllare la inbox, ma credo di aver ricevuto la mia prima email solamente un anno dopo. Purtroppo era SPAM.

Quando è esploso il web 2.0 ho aperto il mio primo weblog. Da allora ho aperto e chiuso decine di blog dedicati agli argomenti più disparati.

Mi ci sono voluti otto anni per capire che i miei siti web fallivano perché non ero sufficientemente interessato agli argomenti che trattavo.

Poi ho capito: il mio interesse principale era aprire e chiudere blog o siti web.

Scherzi a parte, c’era del vero: la mia passione risiedeva nell’aspetto strategico necessario per lanciare un sito web e renderlo profittevole, indipendentemente dagli argomenti trattati.

Le cose non sono poi così cambiate e oggi l’internet marketing è una delle mie più grandi passioni, nonché il mio lavoro.

Molti mi scrivono per chiedermi che università ho fatto o che corsi ho seguito.

Beh, la risposta è solo una: si tratta solamente di passione, unita a tanto impegno e ad una buona dose di studio da autodidatta.

A livello universitario ho fatto un anno di ingegneria gestionale al Politecnico di Milano per poi passare ad economia. Mi dovrei laureare quest anno e la laurea andrà a sostituire i miei sogni, nel cassetto.

La nascita di dariovignali.net e la mia carriera nell’internet Marketing.

la nascita di dariovignali.net

Come dicevo, mi sono iniziato ad interessare a questo mondo sin da piccolino.

Tutto quello che so lo devo a tanto studio e a tanta applicazione pratica. Il lavoro dell’internet marketer si basa su analisi, testing e conversion optimization.

Dariovignali.net è nato più di un anno fa ed è stato realizzato con il miglior hosting unito al fantastico Genesis framework.
In secondo luogo ho implementato landing pages e pagina about con Optimizepress e, solo in seguito, ho deciso di creare una newsletter con Getresponse.

Per il mantenimento del blog e il mio lavoro faccio uso di diversi strumenti:

Siteground GoGeek + diversi domini  – 300€/anno
BufferApp Pro – 10$/mese
Getresponse – 50€/mese
Moz – 99$/mese
Ahrefs – 79$/mese
Zapier – 15€/mese
Unbounce – 49€/mese
Zendesk – 70€/anno
ManageFlitter 12€/mese
Vaultpress 5$/mese
Hellobar 39$/mese
Optimizepress 297$ / una tantum
Optinmonster 199$ / una tantum
Post skin 33$ / una tantum
Video Seo 69$ / una tantum
Studipress genesis framework 99$ / una tantum
MarketSamurai 79$ / una tantum

E ovviamente anche l’immancabile SpotifyCome si può lavorare senza musica?

I plugin wordpress che utilizzo sono:

Clicktotweet di coschedule (free)
Disqus comment system (free)
Google Publisher Plugin (free)
SEO by Yoast (free)
VIDEO SEO by Yoast (69$)
Optimizepress (a partire da 97$)
Optinmonster (a partire da 49$)
PostSkin (33$)
SG Cachepress di Siteground (incluso in Siteground, qui maggiori informazioni)
Vaultpress (5$ al mese)
W3 Total Cache (free, qui una guida per settarlo)
Social Locker (24$)

Per registrare i video faccio uso di:

Final cut pro X per l’editing
Fuji XT1 come videocamera
Heil Pr-40 come microfono (scoperto grazie a Pat Flynn)
Apogee one come scheda Audio
GOPRO Hero 4K (per altro genere di cose)

Alcune persone mi chiedono come faccio a guadagnare e a vivere semplicemente grazie al blog.
Beh, i profitti sono generati secondo diverse modalità:

Progetti di vita e altre passioni.

Tra i miei progetti per il futuro c’è quello di laurearmi e intraprendere un viaggio attorno al globo.

Vorrei anche riuscire a visitare tutti gli stati  del  mondo entro i 35 anni e acquistare una barca a vela, che è il sogno della mia vita.

Tra le altre cose, desidero concentrarmi un poco di più sulla fotografia. Tra me e la macchina fotografica c’è un ottimo feeling.

Dopo aver smanettato per qualche anno con Canon, sono passato al sistema X di Fujifilm (grazie Giorgio per avermelo fatto scoprire) e per nulla al mondo tornerei indietro.

Attualmente sono fiero possessore di una XT1 e di una X100S. Per l’editing delle foto uso Lightroom e Nik Collection.

fuji x system XT1 X100S

Altra parte del mio lavoro creativo viene svolto con una GOPRO, di cui ho acquistato recentemente il modello 4k.

La mia attrezzatura di lavoro comprende anche un iMac 27″, un Macbook air 11″, un iPad Air e un iPhone 6.

Devo ammettere che, molto spesso, in valigia, ho più aggeggi elettronici che altro :-)

Al momento sono al lavoro anche su un libro e mi piacerebbe molto pubblicarlo in futuro.

Credevo di essere portato per le grandi in città, invece, dopo un anno di vita a Milano, ho capito che non fanno per me. Le apprezzo, le trovo divertenti, ma ho il grande desiderio di stare a stretto contatto con la natura.

La mia famiglia ha una casa di montagna a Cavalese, in val di Fiemme. Così, molto spesso, finisco per fare lunghi ritiri tra boschi e montagne!

Lavorare al computer è stressante di suo, e quando si smette di lavorare non c’è nulla di meglio che una boccata d’aria pulita e un buon panorama.

Ho anche una ragazza, si chiama Vittoria e fa la make-up artist. E no, non sono mai riuscito a convincerla ad aprire un fashion o beauty blog :-)

Vittoria Benetti 1 Vittoria Benetti 1 Vittoria Benetti 3

 

Alcuni tra i miei libri preferiti

i miei libri preferiti

Spesso mi viene chiesto quale siano i libri che raccomando per intraprendere una carriera simile alla mia.

Ho messo assieme una lista dei miei libri preferiti, sono suddivisi per genere: troverai alcuni romanzi , libri di crescita personale, manuali di internet marketing e business, e saggi divulgativi estremamente stimolanti.

Le mie applicazioni preferite e lo screenshot del mio iPhone.

Un po’ di tempo fa, tra blogger Americani, andava di moda pubblicare lo screenshot della schermata home del proprio smartphone.
Il motivo? Semplice: condividere le proprie app preferite (nella schermata home solitamente teniamo le app che utilizziamo maggiormente).
Colgo l’occasione per farlo a mia volta!

app preferite
Questa è la lista delle mie applicazioni preferite per smartphone, mac e pc:

 

 Altre foto prese dai viaggi in Asia

Spostamenti acquatici

Spostamenti acquatici

Vulcano Batur, Indonesia

Vulcano Batur, Indonesia

Seraya Island

Seraya Island, Indonesia

Rock Bar, Bali

Rock Bar, Bali

Monkey Forest, Bali

Monkey Forest, Bali

Risaie di Bali

Risaie di Bali

Bambini in corsa in Indonesia

Bambini in corsa in Indonesia

Special Dinner in Indonesia

Special Dinner in Indonesia

Giro in elefante, vicino a Bangkok

Giro in elefante, vicino a Bangkok

Cambogia in bicicletta

Cambogia in bicicletta

Monaci Buddhisti ad Angkor Watt

Monaci Buddhisti ad Angkor Watt

In macchina tra i bufali

In macchina tra i bufali

Fire Show in Koh Tao, Thailand

Fire Show in Koh Tao, Thailand

Angkor Watt, Cambogia

Angkor Watt, Cambogia

Vittoria e bimba cambogiana

Vittoria e bimba cambogiana

Fiume Mekong, Thailandia

Fiume Mekong, Thailandia

Vulcano Kelimutu a Flores, Indonesia

Vulcano Kelimutu a Flores, Indonesia

Cena tra monaci Buddhisti

Cena tra monaci Buddhisti

Trasporti eccezionali in Birmania

Trasporti eccezionali in Birmania

Trasporti eccezionali in Laos

Trasporti eccezionali in Laos

Angkor Watt, trasporti eccezionali

Angkor Watt, trasporti eccezionali

Cambogia

Cambogia

Coccodrilli in Laos

Coccodrilli in Laos

Laos

Cavalli in Laos

Somewhere in the world

Somewhere in the world

Bagan, in Birmania

Bagan, in Birmania

Una corriera in birmania

Una corriera in birmania

Mio padre

Mio padre

Ancora mio padre

Ancora mio padre

Un abbraccio,

Dario :-)

Ps: se ti è piaciuto l’articolo ti invito a condividerlo. Inoltre, puoi sfruttare i commenti di questo post per chiedermi qualunque cosa tu voglia.

PS: Sei un imprenditore digitale o aspirante tale?

Nel 2015 ho creato un gruppo segreto di esperti di digital Marketing. Oggi Marketers è il più grande gruppo d’Italia di Imprenditori Digitali. Stiamo approvando nuovi membri!

Scopri i nostri segreti, le nostre strategie e le nostre tecniche per lanciare il tuo business online. Siamo in più di 19.000 membri ed è 100% gratuito! Fai click qui per iscriviti!

  • TommasoTosi

    Proprio oggi stavo pensando che era un po’ che non leggevo tuoi nuovi articoli.

    Che puntualità! :-)

    Comunque incredibili le storie delle tue disavventure! Cos’è successo dopo essere stato punto da uno degli animali più velenosi al mondo, dopo essere stato preso di mira dalle zanzare e dopo aver visto il reattore dell’aereo in fiamme?

  • Tutta la tua vita in un post eh? Mi sa che prenderò spunto per sistemare l’about sul mio blog!
    Approfitto e ti chiedo una cosa: nel post dove parlavi di come scrivere un articolo sul blog consigliavi di aggiungere i pulsanti social per condividere, ma non a fianco né a fine post: dove e come è meglio metterli?

    Ti chiedo anche un’altra cosa, secondo te dovrei modificare tutti i 100 e passa post che ho scritto in due anni di blog, scrivendoli nel modo che hai suggerito tu, o semplicemente inizio a scrivere meglio quelli che verranno?

  • Guest

    Come trattare gli altri e farseli amici | Carnagie(LETTO)
    4 ore alla settimana | Tim Ferriss(LETTO E BUTTATO)
    La mucca Viola | Seth Godin(LETTO E BUTTATO)
    Strategia Oceano Blu | W Chan Kim(LETTO E MESSO SUL PIEDISTALLO)
    Il punto critico | Malcolm Gladwell(LETTO E MESSO SUL PIEDISTALLO)
    Le armi della persuasione | Robert Cialdini(ANCHE QUESTO, LETTO E MESSO SUL PIEDISTALLO).

    Ora, non voglio bacchettarti, ma ma ma, possibile che tra i tuoi preferiti non rientrino i libri di De Bono(Creatività e pensiero laterale, Sei cappelli per pensare, Semplicità; tutti da integrare assolutamente con Strategia Oceano Blu), Una bella mente. Rendersi attraenti con il pensiero creativo(sempre di De Bono), I segreti dell’intelligenza corporea(Marco Pacori), i libri di Kahneman (Pensieri lenti e veloci, Economia della felicità, Critica della ragione economica), Marketing Management di Kotler, tutti quelli di Milton Erickson e Vendita ipnotica di Moine e LLoyd? E di Herbert Simon, Aaker, Hopkins Claude, Moskowitz Howard, neanche l’ombra, e nemmeno di testi sulla PNL e il neuromarketing, come mai?

    Sono dei must, ogni creativo, marketer, o patataro, dovrebbe leggerseli almeno una volta e portarseli sempre dietro. Come fanno a non essere i preferiti?

    PS Il cigno nero, Antifragile e Giocati dal caso di Taleb mi incuriosiscono: quindi a Natale andranno nel carrello insieme a:Le bugie del marketing, I persuasori occulti, Free di Chris Anderson, Buona idea! Esercizi per il pensiero creativo, Antropologia dello shopping, La dittatura delle abitudini, Strategie dell’occulto. Come far apparire vere cose palesemente false,Come mentire con le statistiche, Motivazione e Personalità, e un’altra decina! *-*

  • Daniele Mariotto

    Quanto amo questo post !
    1)Amo il tuo stile di vita!

    2)Voglio essere come te!
    3)Tuo padre ha una bella faccia. Hai preso da lui.

    Goodbay.. See you soon around the world!
    ByeBye

    • Daniele Mariotto

      Ah dimenticavo..
      Che generi di musica ascolti su spotify?
      Per visitare la thailandia hai dovuto imparare il malese o ti è bastato l’inglese?

  • Grande Dario, abbiamo molte passioni in comune come l’Asia, le foto, il blog, e anche se mi superi in quasi tutto, io almeno sono riuscito in qualcosa in cui tu hai fallito : ho convinto la mia ragazza ad aprire un blog (ancora non lo ha fatto ma mi sembra decisa a farlo ahhahah)

    Un abbraccio e spero veramente un giorno di incontrarti di persona, magari in Asia :))))

    Un tuo fan, Alessandro di Aprire azienda

  • Sono questi gli articoli che mostrano quanto bella sia la diversità umana. Ognuno con una propria storia, proprie esperienze e proprie passioni che lo hanno portato sulla strada del successo. Se poi si tratta di conoscere meglio uno dei blogger che più ammiro in assoluto, non posso che concluderlo con un sorriso e condividerlo con chi segue me! :) Grazie Dario!

  • Che dire… le foto sono strepitose! E quella sul Vulcano Batur ricorda un dipinto di Turner!!! ;-)

  • Just Lore

    Ciao Dario, mi è piaciuto l’articolo :)
    Ho due domande:
    1) Social Locker, con la licenza base, lo puoi utilizzare su più blog? (non riesco a capirlo, dal loro sito)
    2) secondo te i dati Alexa sono attendibili? (noto che non sempre corrispondono con quelli ufficiali di Google)

    Grazie in anticipo!
    Just Lore

    • 1) no :-(2) alexa e Google sono due metriche molto diverse, non hanno nulla a che vedere tra di loro. Sopratutto page rank e alexa rank. :-)
      Grazie per le belle parole Lore!!’ :-)


      Inviato da Mailbox

      • Just Lore

        Grazie per la rapidità e la chiarezza! :D
        Se posso permettermi di chiederti un’approfondimento: Social Locker mi ricordo che lo hai utilizzato per diversi post, ma senza “bloccarli”.

        Tradotto: lo puoi inserire in qualsiasi posto dell’articolo, ma anche “solo” per chiedere un apprezzamento? (prima call to action :D )

        Grazie 2!
        Just Lore

        • No Lore, quelli sono normali pulsanti di condivisione. Social locker è quello che ho usato nella pagina delle risorse di internet marketing. :-)

          Inviato da Mailbox

          • Just Lore

            Tutto chiarissimo! ;)
            Buona giornata e Grazie ancora!

  • seiottobreottantuno .

    Wow. Dario, ti leggo da un sacco di tempo e ho già avuto modo di complimentarmi con te per il tuo lavoro.
    Questo post ora mette in luce altri aspetti della tua vita e scopro che abbiamo qualche punto in comune, soprattutto per quanto riguarda la passione per i viaggi.
    Permettimi di elencarti due cose che riguardano la mia vita:

    – Ho viaggiato in 46 paesi del mondo, per un totale di 2 anni e 8 mesi. Il viaggio più lungo è stato il giro del mondo che ho completato in un anno, tra Asia e Sud America.

    – Sto lavorando a un progetto per il web da quasi due anni e conto di lanciarlo entro i primi sei mesi del 2015. Il progetto ha a che fare con i viaggi ed è pieno zeppo di idee originali.

    Ora, perché ti scrivo questo?
    Beh, principalmente per un motivo: avvertirti.
    Ti avverto che tra un po’, a tempo debito, ti contatterò per sapere se sei interessato a collaborare al progetto suddetto, in special modo per quanto riguarda il blog del sito che sto realizzando.

    Chi meglio di te può darmi consigli utili e idee originali?

    In fondo abbiamo tutti e due lo stesso sogno: lavorare sul web e pagarci i nostri viaggi. No?:)

    Intanto continua così che vai forte. Ti invio un GRAZIE grosso come una casa. Il tuo lavoro è fonte d’ispirazione per me e per tanti altri.

  • EmanuelCovelli

    Che bello!! Modello di vita…

  • Enza Ansalone

    complimenti, 22 anni e tantissime esperienze e passioni da raccontare, sei un esempio per tutti i 20enni di oggi, sono approdata sul tuo blog per caso, e non riesco a smettere di leggerlo :)

  • Margherita Cuneo

    Ciao Dario. Complimenti per le belle foto a colori, è molto più appassionanante la fotografia a colori perché più difficile del ruffianissimo b/n e molto più coinvolgente. Leggo questa tua presentazione dopo… Il tuo “la chiave della felicità nel business e nel web”. Così ho immaginato che dopo aver fatto la foto, il pitone ha strangolato tuo padre; che sei scivolato dal ponticello rompendoti tutti i denti per cui adesso hai un bel circolare in ceramica; o più banalmente che hai fatto una bella selezione di immagini dal National Geographic….;-) scherzi a parte, reale o raccontata che sia, una vita può comunque fornire esempi ed ispirazione, è da pochissimo che mi sono imbattuta nel tuo blog è mi sto dando da fare come ottima copio a per il fantastico blog che ho in mente e che ti inviterò a visitare non appena sarà a puntino. Grazie dei suggerimenti e baciati i gomiti che quei coccodrilli non avessero fame.

  • Grande Dario! Scrivimi quando vieni a Cavalese che possiamo incontrarci e bere volentieri qualcosa insieme! Abito proprio vicino al Cermis:)

  • beh…ti diverti insomma… volevo chiederti una cosa. parlami dei monaci. come ci sei arrivato a loro?da qualche parte hai scritto anche che un santone ti guarì da una non precisa malattia… non so se sei un tipo religioso, io no, però mi interessa moltissimo l’aspetto meditativo di tutta la faccenda. ciao

  • Roberto Coscia

    Sono invidioso e nello stesso tempo ti ammiro :D, complimenti per tutto quello che fai. Ovviamente ai complimenti ti ci sarai abituato in questo momento. Ti meriti tutto quello che fai.

  • Karim Schneider

    Bello conoscere un pò più di te
    qualcosa di più personale

    Interessante anche questa lista di app e programmi: dovresti metterla in evidenza nella pagina delle risorse.
    Questo post rende anche bene l’idea che fare i blogger non significa solo postare un paio di cose più o meno interessanti ma che ci sia necessariamente bisogno di mezzi e competenze.
    Di passioni.
    Libri da leggere, servizi vari ma anche viaggi e musica sono tutti importanti per la nostra crescita, per le nostre passioni e per poter vivere la vita in maniera proficua ma possono anche aiutarci a trovare e seguire il nostro percorso professionale.

    Bello anche sapere che sei di ferrara come me: peccato non averti conosciuto quando ancora abitavo li..

  • Mario

    Ciao Dario, immagino tu abbia una buona conoscenza dell’ inglese (correggimi se sbaglio), e leggendo la tua autobiografia credo che quello che manchi è proprio sapere come tu lo abbia appreso!

  • Dario aggiorna la bio, qui hai una vecchia fidanzata e dici che non ti piace stare in città, mentre ora ti sei trasferito da poco a Barcellona con una ragazza nuova… ^_^

Share This