Parlare in Pubblico

/ comunicazione

Parlare in pubblico senza paura: consigli e strategie (molto potenti)

11 min

Se vuoi imparare a parlare in pubblico benvenuto, ti trovi nel posto giusto.

Questo non è il solito articolo sul public speaking che puoi trovare in rete. Si tratta invece di una vera e propria guida alle strategie, alle tecniche e ai consigli fondamentali quando si desidera superare l’ansia del public speaking e diventare grandi oratori.

Prima di tutto però mi presento…

Ciao, sono Dario Vignali!

Sono un imprenditore digitale e, oltre a lavorare sulle mie aziende aiuto celebrity e grandi imprenditori a crescere sul web in termini di visibilità e di profitti.

Ora, oltre a consegnare tecniche e strategie nelle tue mani, ti racconterò anche alcuni aneddoti della mia esperienza, che mi hanno portato dall’essere una persona molto timida al parlare su palchi davanti a migliaia di persone.

Devi sapere infatti che all’età di 14 anni mi facevo problemi a parlare con qualsiasi estraneo, mentre oggi parlare con migliaia di persone ogni anno fa parte del mio lavoro.

(Questo in foto sono io che parlo sul palco del Marketers World davanti a 2.000 Marketers).

Nelle prossime righe non troverai le solite “regolette” che qualunque altro sito potrebbe insegnarti, ma vedremo alcuni dei principi fondamentali dell’arte del parlare in pubblico.

Sei pronto? Si comincia!

Per sconfiggere la paura di parlare in pubblico devi prima capire la sua origine. Tu la conosci?

Bene, prima di tutto devi sapere una cosa…

Parlare in pubblico è tra le tre paure più diffuse al mondo.

Ed è proprio per questo motivo che ho deciso che volevo affrontarla.

No, non sono masochista.

Sono arrivato a questa conclusione perchè c’è una domanda che mi gira da sempre nella mente quando mi trovo in difficoltà:

“Dario, cosa faresti se non avessi paura?”

Me lo chiedo spesso, ci ragiono e discuto con me stesso per comprendere se vale la pena affrontare quell’ostacolo.

Quando scelgo cosa voglio affrontare comincia la sfida personale con me stesso.

L’obiettivo? Diventare una persona migliore.

In passato, una di queste decisioni è stata proprio quella del voler imparare a parlare in pubblico.

“Vorrei sconfiggere la paura di parlare con un pubblico di sconosciuti, vorrei diventare un public speaker”.

Come sempre sono partito dalle basi e mi sono chiesto:

ma perchè è così difficile parlare in pubblico?

Già, tu lo sai perchè?

Ce lo spiega Yuval Noah Harari nel libro “Sapiens”.

Libro Sapiens di harari

Harari racconta che un tempo le persone erano organizzate in piccoli villaggi e ciò che contava di più per definire un uomo era la sua reputazione.

Se la reputazione veniva meno si rischiava l’espulsione dal villaggio e quindi la morte.

Non vorrei essere tragico, ma devi sapere una cosa..

In passato, isolarsi al di fuori della comunità, significava essere esposti a pericoli mortali.

Ai giorni nostri, perdere la reputazione non è più una questione di vita o di morte ma è rimasta una delle paure biologiche insite nel nostro DNA.

Proprio così, ora sai perché hai paura del giudizio altrui.

Non è fantastico comprendere il “perché” delle cose?

Il punto è che un tempo si faceva di tutto per mantenere la propria reputazione intatta.

Non ci si esponeva con fatti o pareri che potevano andare contro il pensiero comune, il rischio di essere emarginati era troppo grande.

Ora, devi sapere che oggi le cose non sono cambiate molto.

Abbiamo paura di esporci al giudizio altrui. Parlare in pubblico ci spaventa per la paura di sbagliare e di essere giudicati.

Come superare l’ansia di parlare in pubblico: strategie e consigli che nessuno dice.

Te lo dico subito.

E’ impossibile eliminare completamente l’ansia da public speaking, soprattutto se non lo hai mai fatto prima.

Come spiego nel mio corso Business Genetics, le nostre paure vengono eliminate dalla nostra mente solamente in presenza di feedback positivi (tranquillo, tra poco capirai cosa intendo).

Prima di continuare voglio però farti i complimenti.

Se stai ancora leggendo significa che stai per acquisire una competenza che la maggior parte delle persone non possiede, e che ti cambia letteralmente la vita.

Imparare a parlare in pubblico ti aiuterà a rendere più persuasiva la tua comunicazione, e ti insegnerà anche come vendere le tue idee, i tuoi prodotti o la tua visione del mondo.

Siamo letteralmente attratti da chi è capace di ottenere (e mantenere) l’attenzione di diverse persone.

palco marketers word

Sì insomma, che tu debba affrontare o meno questa esperienza ti consiglio comunque la lettura di questo articolo, anche perchè a tutti, prima o poi, capiterà almeno di dover parlare davanti a più di 10 persone.

Magari invece parlare in pubblico è tra i tuoi obiettivi. In tal caso ti incoraggerò a farlo perché può davvero cambiarti la vita.

Nelle prossime righe capirai meglio.

Ora dobbiamo capire un concetto importante…

Oggi chiunque fa Public Speaking, ma sono in pochi ad essere bravi a farlo.

Pensa per un momento alle storie o ai video pubblicati sui social media.

Non è forse public speaking quello?

Fare public speaking significa parlare ad un pubblico di persone ampio, magari più ampio di quello con cui siamo abituati a comunicare nella vita di tutti i giorni.

Un tempo avevamo una comunicazione per lo più one-to-one: parlavamo con la nostra famiglia, i nostri amici, il nostro circolo sociale.

Oggi invece, quando pubblichiamo una storia su Instagram, raggiungiamo centinaia o migliaia di persone e quello non è altro che “parlare in pubblico”.

Ecco perché, oggi più che mai, dobbiamo imparare a gestire la paura di parlare in pubblico.

Del resto nei prossimi anni questa sarà una competenza sempre più richiesta: imparare a fare video, condurre un webinar o parlare davanti all’azienda.

Ora fermiamoci un secondo…

Devi sapere che quando parliamo in pubblico nella nostra mente si attiva una risposta biologia chiamata “fight or flight”.

Lascia che ti spieghi meglio…

Quando ti ritrovi in una situazione di pericolo, la tua amigdala (una ghiandola che sta in prossimità del nostro cervello) da inizio ad una reazione neuronale che si diffonde in tutto il corpo e che ci dice “combatti o scappa”.

Non devi fartene una colpa, si tratta di un istinto che ha protetto la nostra specie per milioni di anni.

Siamo programmati per reagire ai pericoli e salvarci.

Ma pericolo di cosa?

Beh, come abbiamo visto la nostra mente considera l’idea di perdere la propria dignità un vero e proprio pericolo.

Ecco perché salire su un palco davanti a duemila persona (o fare una live su Facebook) le prime volte da vita a sensazioni non troppo spiacevoli.

In alcune di queste situazioni proverai un aumento del battito cardiaco, viso arrossato, tremore…

Proprio in questo momento ho uno smartwatch al polso che mostra il mio battito cardiaco. Se mi impegno per qualche minuto a immaginare di salire su un palco e fare una brutta figura davanti a migliaia di persone vedo il battito che sale.

Sono reazioni che non vorremmo… sono fastidiose e rischiano di farci agitare ancora di più.

Sì insomma, questa paura accomuna tutti quanti, voglio che tu sappia che è assolutamente normale.

Ti invito a guardare i primi public speaking dei migliori mentori al mondo: noterai un modo di comunicare, un linguaggio del corpo ed una sicurezza diversissimi da oggi.

Anche guardando i miei video noterai una differenza… prova a confrontare i miei primi video rispetto a quelli che faccio ora, sono totalmente diversi.

Guarda qui sotto il video in cui parlo proprio della mia paura di parlare in pubblico e di come ho fatto a superarla:

https://www.youtube.com/watch?v=-1aJbs35gQw

Come ti dicevo, ora sono totalmente diverso.

Nel tempo sono cambiato ed è una delle cose che più mi riempie di orgoglio: ho imparato a comunicare.

public speaking dario vignali sul palco marketers word

Certo, posso migliorare ancora, ma il livello di comunicazione che ho già raggiunto mi ha consentito di ottenere grandi soddisfazioni professionali nel corso della mia vita.

Devi sapere infatti che questa capacità di parlare mi ha portato a costruire e realizzare cose davvero importanti per me, per il mio team e per la mia azienda.

Sì perché, voglio dire, tutto parte dalla comunicazione.

Se abbiamo un’idea, per renderla concreta, deve essere accettata dalla comunità.

Se vuoi ottenere un lavoro devi superare un colloquio, se vuoi lanciare un business dovrai magari sostenere un pitch con gli investitori e se sei un freelance è importante imparare a comunicare al meglio i tuoi punti di forza.

Saper parlare in pubblico ti darà anche la possibilità di essere più carismatico o di saper intrattenere le tavolate di amici quando esci a cena.

Per ottenere questo genere di risultato hai un’unica strada: dovrai allenarti.

Attenzione però, come ti allenerai farà tutta la differenza del mondo, e in questo articolo troverai diversi consigli importanti.

Del resto puoi fare il miglior corso per parlare in pubblico che esista, ma senza allenamento non raggiungerai mai buoni risultati.

La paura e l’ansia di parlare in pubblico rimarranno lì con te, fino a che non avrai imparato a gestirla e a trasformarla in energia ed eccitazione.

Si, lo so, sono ripetitivo, ma voglio che tu capisca bene che non sono qui per farti passare la paura, ma per aiutarti a gestirla.

Sarà per te un percorso che migliorerà non solo la tua vita professionale ma anche quella personale, si tratta di un vero e proprio percorso di crescita.

Avrai la capacità di essere più carismatico, comunicare meglio con gli altri, incisivo, imparare a capire come ragiona il tuo pubblico e quali sono le leve più efficaci per convincere i tuoi interlocutori.

Saper comunicare migliora i risultati che otterrai in tantissimi aspetti della tua vita.

Ok Dario, mi hai spiegato perché fa paura e anche perchè è importante saperlo fare, ora voglio sapere come imparare a parlare in pubblico.

Prima di tutto voglio farti i complimenti.

applauso dopo public speaking

Si si hai capito bene.

Voglio complimentarmi con te se stai per affrontare un discorso in pubblico perché diciamolo: non è una cosa per tutti.

Intanto non tutti ne hanno il coraggio e poi, cosa più importante, dovresti essere orgoglioso di essere stato invitato per uno speech, significa che qualcuno ti ritiene meritevole dell’attenzione altrui.

Qualcuno è lì per ascoltare te, e questo, in un mondo dove tutti parlano e nessuno ascolta, si tratta di un grande onore.

Devi sapere che questa prima “realizzazione” è ciò che mi ha consentito di trasformare la mia paura del public speaking in una sana “eccitazione performativa”.

Ancora oggi provo una leggera tensione a salire su un palco, ma quella stessa emozione è mescolata all’adrenalina e alla soddisfazione che si prova nell’essere ascoltati.

La mia ansia di parlare in pubblico.

Prima di procedere ai consigli pratici vorrei raccontarti la mia esperienza.

Prima del mio primo public speaking ero terrorizzato.

Pochi giorni prima mi si infiammò addirittura la lingua…

La farmacista sorrise dicendo che probabilmente era una reazione del mio corpo in risposta all’ansia del parlare in pubblico.

Parliamo davvero di diversi anni fa eh, ancora prima di creare questa fantastica famiglia che oggi è Marketers.

Lo stress mi fece vivere davvero male tutto il mese precedente all’evento. Ricordo che ripetevo il mio discorso come un matto, ma che stavo male ogni singolo giorno.

Mi tremavano le gambe anche solo pensando al giorno in cui avrei fatto il primo passo sul palco dell’evento.

Proprio per aiutarti a diminuire lo stress desidero darti dei consigli particolari per affrontare al meglio questa esperienza.

No non ti dirò di immaginare il tuo pubblico in mutande come faranno gli altri…

Non funziona.

Quando sali su un palco o devi parlare in pubblico per la prima volta non hai il tempo di pensare a qualcosa.

Solitamente senza le tecniche descritte in questo articolo si finisce per essere sopraffatti: gambe che tremano, sudore e voce che corre.

Si parla veloce perché si ha fretta di finire e tornare alla propria zona di comfort.

Il problema è che andando veloci non abbiamo il tempo di pensare, finiamo per mangiarci le parole e sbagliare qualcosa.

Sbagliando andiamo ancora di più nel panico per paura del giudizio altrui. È un loop senza fine.

circolo della paura non controllata di parlare in pubblico

Dobbiamo fermare questo circolo di eventi e rallentare.

Devi prendere il controllo della situazione, e calarti in uno stato di consapevolezza e tranquillità.

Lo puoi fare solo in 1 modo: devi imparare a gestire lo stress e le emozioni.

Quindi cosa posso fare?

Nel periodo precedente ad uno speech io, ad esempio, cerco di aumentare le mie sedute di meditazione rilassando così il mio corpo e la mia mente.

E ti dirò di più.

La prima cosa da fare sul palco non è parlare, ma prendere posizione e respirare.

Vuoi un altro consiglio?

Prima di salire sul palco non ripassare i tuoi appunti, non serve a nulla.

Anzi in realtà a qualcosa serve: ad aumentare l’ansia e la paura di dimenticare qualcosa.

Parla invece con le persone vicine a te, fai qualcosa di normale e comportati come se non stesse per succedere niente di particolare: in questo modo ingannerai (parzialmente) la tua mente, evitando di innescare una sensazione di pericolo troppo forte.

Ci facciamo condizionare facilmente, soprattutto dai pensieri.

concentrazione prima di salire sul palco

Se tra poco ti aspetta un public speaking, o anche una live su Facebook, potresti già essere agitato a leggere queste righe.

Non è il mio intento, ma ti capisco.

Ti capisco perchè mi ricordo che le mie prime volte cercavo consigli su come affrontare il pubblico e mi agitavo quando sentivo le persone dirmi: “stai tranquillo andrà tutto bene”.

Quando ti dicono che qualcosa andrà bene la tua mente comprende che c’è qualcosa che potrebbe andar male, e quindi si concentra su quello.

Posso dirti che la meditazione è davvero utile e ti spiego perchè.

Se nel mese che precede l’evento mediti quotidianamente ti si abbassa il livello medio di stress, arrivando così al giorno dell’evento con una mente più calma e meno predisposta a reagire emotivamente agli stimoli.

Certo, il giorno in cui parlerai in pubblico il tuo livello d’ansia si alzerà comunque, ma sarà molto più accettabile e ti consentirà di non commettere errori e non innescare scenari negativi.

E’ questo il segreto.

3 semplici consigli per gestire l’ansia di parlare in pubblico.

Ok, passiamo al sodo.

Voglio darti 3 consigli pratici su come gestire tutto questo.

1. Allenati più del dovuto: Il tuo cervello e i tuoi muscoli hanno memoria, sfrutta questa cosa a tuo vantaggio.

Voglio raccontarti una cosa.

Il mio primo public speaking andò molto bene ma la mia seconda esperienza fu una tragedia.

Sai perchè?

Alla prima occasione di parlare in pubblico mi ero sovra preparato. Ripetevo il mio discorso una decina di volte al giorno immaginandomi di avere davanti un pubblico.

Ma la seconda volta, avendo sofferto così tanto stress la volta precedente, ho ben pensato che la soluzione fosse quella di rilassarmi…troppo.

Alcune persone esperte mi avevano detto: “ripeti solo qualche volta, vedrai che ti uscirà naturale se conosci le tue argomentazioni”.

Andò tutto bene, fino all’istante prima di salire sul palco.

All’idea di essere impreparato mi bloccai. In realtà l’argomento di cui stavo parlando lo conoscevo molto bene ma la percezione di essere impreparato mi faceva preoccupare al punto da bloccarmi completamente.

Feci qualche secondo di scena muta dovuta ad un “vuoto mentale” completo.

Alla fine ripresi il discorso chiedendo scusa al pubblico, una figuraccia atroce!

Eppure, anche se è successo, sono qui! Vivo.

Con la sovra preparazione del mio primo speaking invece, sebbene avessi sofferto d’ansia, le cose filarono lisce. Anche se tremavo, il mio corpo aveva in memoria esattamente cosa dovevo dire e come dovevo muovermi.

Non è troppo diverso da ciò che accade in molte altre situazioni della vita…

Immagina a quando guidi verso casa e dopo un po’ che stai pensando ti rendi conto che la mente sta guidando con il pilota automatico inserito. Oppure pensa alla velocità con cui digiti il codice di sblocco del tuo telefono senza doverci pensare.

Ecco, la ripetizione è una grande alleata.

2. Chiedi aiuto alle nuove tecnologie: fai pratica e vai live su Instagram, Facebook o Tik Tok.

So bene che non si tratta della stessa situazione, ma fare una live su Instagram ti espone allo stesso tipo di stress che potresti provare facendo un discorso in pubblico.

Le prime volte siamo imbarazzati e meno performanti, anche se si tratta di farlo davanti ad uno schermo. Il motivo è semplice: sappiamo che probabilmente ci guarderanno diverse persone e ci sentiamo giudicati.

Esponendosi deliberatamente a questo stress impariamo a gestirlo, controllarlo e superarlo. Non solo, miglioreremo anche le nostre abilità comunicative nei confronti del pubblico.

Ricorda che ogni feedback positivo rafforza la nostra autostima, come umani e come public speaker.

festeggiamenti marketers word

Più diventiamo bravi e più la paura si trasformerà in ansia da prestazione. Devi infatti sapere che l’ansia è tua amica. Più volte è stato dimostrato che in assenza di ansia e stress positivo si finisce per performare peggio, anche nello sport.

Vedila così…l’ansia è una tua alleata, significa che ci tieni, che vuoi aver successo, e questo ti porta ad impegnarti con tutte le tue forze.

3. Parla solo di quello che conosci bene: non voler far la figura dell’esperto a tutti i costi inserendo nozioni che non conosci bene nel tuo discorso.

Il concetto è semplice: non parlare di ciò che non conosci bene.

Parlando di ciò che sai apparirai più sicuro di te e comunicherai credibilità, self control ed empatia.

Quando vediamo parlare una persona non rimaniamo stupiti dal contenuto ma piuttosto dalla sua capacità di intrattenerci ed ispirarci.

Una storia vale più di mille numeri o statistiche. Impara quindi a riempire il tuo discorso di storie, di aneddoti e di esperienze capaci di trasportare il pubblico in un flusso narrativo.

Questo è anche il segreto del carisma.

Conclusioni: qualche altro consiglio per diventare un public speaker.

In questo articolo ho cercato di spiegarti perché è importante parlare in pubblico e come sia necessario fare un cambio di prospettiva per rendersi conto di come lo stress possa essere un tuo alleato.

Abbiamo anche visto perché il parlare in pubblico ci fa paura, e questa nuova presa di consapevolezza ti aiuterà a comprendere maggiormente le dinamiche della tua mente.

Come dico sempre, comprendere la propria mente è il primo passo verso l’abilità nel dominarla.

Ora, eccoti altri 3 consigli per approfondire il public speaking e migliorare la tua capacità di parlare in pubblico senza stress:

Infine, non dimenticarti di altre due cose.

1) di raccontarmi la tua esperienza nei commenti e 2) di seguirmi su instagram come @dariovignali.

Un abbraccio,

Dario.

P.S. Se non hai un public speaking in programma ma vuoi iniziare, magari con qualche video o diretta come ti ho consigliato, ma non sai di cosa parlare, cerca ispirazione tra i miei articoli.

torna su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy