lezioni di internet marketing per fare carriera

Questo post è pieno zeppo di consigli, lezioni di vita e di business. Una lettura obbligatoria se sei interessato ad intraprendere una carriera nell’internet Marketing.

lezioni di web marketing

L’inc. 500 è la lista delle Società Americane private che hanno avuto una crescita economica incredibile negli ultimi anni.

Ti rivelerò un notizia interessantissima: il 20% di queste compagnie operano tutte nel mercato dell’internet marketing. Un dato eccezionale, capace di regalare grande orgoglio ed entusiasmo se anche tu lavori nel mio stesso straordinario mercato. Ma veniamo a noi, ecco 45 lezioni di web marketing che avrei voluto sapere quando ho iniziato la mia carriera.

Ps: mi scuso per il lungo tempo che è passato dall’ultimo post. Ma, nel frattempo, sono stato in giro per l’Indonesia. Il viaggio, insieme al marketing, è la mia più grande passione. Qua trovate le foto, mentre a questo link potrete aggiungermi sul mio profilo privato di Facebook.

  1. Non importa quanto si è esperti, conta molto più quanto si è bravi nel passare all’azione. Puoi essere un grande studioso e aver letto centinaia di libri riguardo ad un’unico argomento, ma se poi non sai passare all’azione, verrai sempre sorpassato da chi ha imparato con la pratica costante. Hai molto più potere di quello che credi e il potere maggiore è quello di poter decidere. Il potere è come un muscolo: più deciderai, più diverrai bravo nel passare all’azione. Decidi oggi di passare all’azione.
  2. La concentrazione è una delle doti migliori che esistano. Impara a concentrarti su un’unico obiettivo alla volta, e se questo è troppo grande suddividilo in tanti piccoli step pratici. La concentrazione è l’unica strategia per svolgere i propri compiti efficacemente, velocemente e nei migliori dei modi. Crea un’obiettivo, scrivilo su un foglio. Estrai quindi la lista di step necessari per completare il tuo obiettivo. Imposta un timer: 25/45 minuti durante i quali dovrai lavorare in maniera concentrata sul primo step. Finiti i minuti prenditi una pausa, poi re-inizia.
  3. Poniti un obiettivo. Se non sai dove stai andando non arriverai mai da nessuna parte, e nessuno mai ti seguirà. Scegli un risultato da conseguire, passa all’azione, lavora costantemente sul tuo obiettivo e prendi delle scelte. E’ davvero difficile fallire quando si hanno le idee chiare.
  4. Il miglior modo per vivere efficacemente il proprio lavoro sul web è quello di imparare ad automatizzare e velocizzare i compiti. C’è sempre qualche trucchetto capace di eliminare gran parte del lavoro manuale e ripetitivo. Impara ad utilizzare bene IFTTT e Zapier.
  5. Nel mercato lavorativo regna la mediocrità. Basta impegnarsi un poco di più degli altri per essere migliori. Essere il migliore ti assicurerà una buona carriera, ma per essere il migliore devi provare passione per ciò che fai. Il segreto di ogni Business di successo? Supera sempre le aspettative dei tuoi clienti. E ricorda, puoi viaggiare nella via trafficata della mediocrità, o scegliere l’autostrada dell’eccellenza. Questa, è quasi sempre libera.
  6. Lamentarsi e piangersi addosso non porta da nessuna parte. I Thailandesi sono degli abili lavoratori. La loro parola preferita è “Mai Pen Rai”, tradotto “non importa”. I thailandesi ripetono diverse volte al giorno Mai Pen Rai. Questo non fa di loro dei disfattisti: i thailandesi affrontano il lavoro con grande entusiasmo, con tutte le forze che possono raccogliere. Ma se poi non riescono nel loro intento, non pensano in termini di fallimento e non si dispiacciono. Semplicemente, dicono “Mai Pen Rai” e proseguono con il lavoro successivo.
  7. E’ assolutamente impossibile cercare di piacere a tutti quanti. Sii sempre conforme alla tua etica personale e ascolta il tuo cuore anche nel business. Quando qualcuno si inasprisce con te, cerca di rivolgerti a lui con il sorriso e nella maniera più educata possibile. Sul mio blog rispondo a tutti commenti con lo stesso tono, anche a quelli più negativi e meno costruttivi.
  8. Mantieni un distacco disinteressato dai soldi, loro non sono te e tu non sei loro. Impara a risparmiare e trai le tue soddisfazioni dagli obiettivi raggiunti, non dall’entità dei tuoi profitti.
  9. La paura esiste ed è una reazione naturale, ma fai in modo di non scenderci a compromessi. Troppe persone limitano le proprie esperienze e rifiutano vere e proprie occasioni per la paura di non farcela. Io ad esempio, ho solo 22 anni e mi trovo ancora in difficoltà a farmi intervistare :-) Ma questo non mi ha fermato dal farmi intervistare da Samuele di Italian Indie qualche settimana fa (qua l’intervista). Certo, l’intervista, non è paragonabile a quelle dei professionisti più esperti di me, ma si impara solo con l’esperienza e buttandosi.
  10. Ogni studente ha un insegnante, ogni insegnante ha un professore, ogni professore ha un esperto e ogni esperto ha il suo mentore. Non smettere mai di approciarti alla vita con la mentalità di uno studente: si ha sempre di che imparare, anche da chi si reputa meno esperto di noi.
  11. Se non scrivi i tuoi obiettivi, stai portando avanti un hobby, non un vero e proprio business. Ci sono aziende che pianificano una visione a lungo termine sino a 25 anni di crescita. Pianifica, controlla, aggiusta il tiro e migliora di giorno in giorno la tua efficenza.
  12. Puoi essere espertissimo nella tua materia e nel tuo mercato di riferimento, ma se non studi i principi cardine del business, difficilmente riuscirai a portarne avanti uno.
  13. Insegui i tuoi risultati. Poi, RAGGIUNGILI. Questo è quanto. Ti può essere di enorme aiuto leggere tanti libri riguardo al funzionamento della mente. Ricorda, leggere un libro vale più di leggere qualsiasi blog o magazine. Un libro ti lascia emozioni, ti insegna nozioni e condivide con te esperienze che non potresti conoscere altrimenti.
  14. Non avere paura di creare prodotti o info-prodotti. Se hai un’audience e sai scrivere cose interessanti, ci sarà sempre qualcuno disposto a comprare da te. Anzi, se hai un blog, o un’attività che vuoi remunerare, comincia fin da subito e creare un piano o una strategia che possa portare profitti.
  15. In qualsiasi lavoro di freelance sentirsi sopraffatti è estremamente comune. Non lasciare che questa sensazione abbia la meglio su di te. La miglior strategia per combattere questa spiacevole emozione è quella di scrivere i propri obiettivi e concentrarsi su di essi uno alla volta. Roma non è stata costruita in un giorno.
  16. Non provare ad essere ciò che non sei. Che tu ci creda o no, hai incredibili qualità che nessun’altro possiede. La storia della tua vita e il mix delle tue esperienze sono uniche nel loro genere. Preoccupati solamente di generare valore in qualsiasi cosa tu faccia.
  17. Se hai un buon prodotto o info-prodotto, hai già ciò che basta per fare grossi guadagni. Preoccupati di fornire contenuti utili e costruire un audience di persone fedeli alla tua causa, interessati alle tue passioni e disposte ad acquistare i tuoi prodotti.
  18. L’educazione è ciò che di quanto più importante possa esistere. Investi su te stesso, non smettere mai di studiare, appassionati e impara costantemente nuove cose. Obbligati a leggere almeno mezz’ora al giorno.
  19. Crea una lista di desideri (wish list) di libri su Amazon e continua a leggere un libro dopo l’altro.
  20. Nella mia vita ho imparato che il content marketing non solo funziona, ma è la strategia di marketing in maggiore espansione.
  21. Sii felice del tuo lavoro, ma sopratutto sii orgoglioso del tuo lavoro nell’internet marketing.
  22. Ricorda, per poter guadagnare devi vendere e per poter vendere devi aver un prodotto. Se apri un blog, un sito o una nuova attività, preoccupati sin dal primo momento di ideare un buon prodotto. Non hai il tempo o la voglia per realizzarlo? Commissionalo.
  23. E’ pieno di persone che si lamentano di quanto sia impossibile guadagnare con un blog senza mai averci provato.
  24. Non creerai mai un business milionario per tuo conto. Per quanto sia difficile, cerca di circondarti di persone migliori di te, che apportino valore alla tua attività. Questo è stato il grande motivo di successo di Apple e di Steve Jobs.
  25. Non perdere mai l’entusiasmo. Chi vive e lavora con entusiasmo ha la grande capacità di riuscire a persuadere decine, centinaia e migliaia di persone. I migliori venditori sono coloro che provano entusiasmo per la propria azienda. Le migliori aziende sono coloro che provano entusiasmo per le proprie idee e per i propri prodotti.
  26. Se riesci, non partire con meno di tre prodotti. E ricorda, non partire mai con più di tre prodotti. La maggior parte delle volte che un cliente non acquista è perché ha troppa scelta. L’indecisione porta alla non decisione.
  27. Trasforma la tua Audience in clienti. Se hai una solida base di clienti soddisfatti, questi continueranno a comprare.
  28. Inizialmente, reinvesti la maggior parte dei tuoi profitti. Non spendere tutto quanto. Differenzia i tuoi investimenti e fai in modo da generare rendite passive.
  29. Se i tuoi amici o la tua famiglia non sono in grado di comprendere i tuoi piani di vita, digli di lasciarti due anni per potergli dimostrare che non ti stai sbagliando.
  30. Allontanati dalle persone negative e disfattiste. Non c’è niente di peggio che regalare le proprie energie a persone che non le meritano.
  31. Le tue 5 abitudini predominanti sono capaci di determinare il tuo futuro. Prenditi il giusto tempo per pensarci e scrivile. Se scopri che alcune di queste coincidono con il rimandare, lamentarsi, spendere troppi soldi, essere negativi o fare troppe feste, preoccupati di aggiustare il tiro. Scrivi su carta i pregi della persona che vorresti essere e lotta con tutte le energie che hai per riuscire a diventarla.
  32. Cambiare è più facile di quanto credi. Inizia tutto con una SCELTA.
  33. Un tempo guardavo un sacco di serie tv e film. Facevo tantissime altre cose inutili. Non ti chiedo di diventare un robot e di rinunciare ad un film con un amico, ma cerca di eliminare tutti i momenti spazzatura dalla tua vita. Se il tuo business è la tua grande passione non avrai problemi a dedicare più tempo a letture sull’argomento piuttosto che alla televisione.
  34. Punta delle sveglie durante la giornata. Ogni volta che queste suonano, chiediti se stai facendo qualcosa di utile al raggiungimento dei tuoi obiettivi. Se la risposta è no, riporta l’attenzione su ciò che andrebbe fatto.
  35. Seth Godin pubblica un piccolo post al giorno. Leggerlo aumenterà di gran lunga le tue competenze di internet marketer.
  36. Internet si trova ancora in una fase di sviluppo primordiale. Tra 5, 10, 20, 50 anni, la rete sarà qualcosa che noi, oggi, non riusciamo neanche ad immaginare. La corsa all’oro è già cominciata, e tu devi esserci.
  37. Trova un mentore o un coach da cui imparare. Può essere il tuo autore preferito o un altro blogger. Studia e segui le sue orme.
  38. Tieni un’agenda e un taccuino sulla tua scrivania. Durante la giornata scrivi tutto ciò che fai sull’agenda e scrivi i futuri impegni sul taccuino (quelli che non necessitano di una data). Ti servirà a rimanere organizzato.
  39. Ci sono due strategie utili e veloci per comprendere se un mercato è profittevole: 1) Diverse aziende spendono in banner pubblicitari (magari sui social network). 2) C’è una grande competitività.
  40. La paura, l’incertezza e la procrastinazione sono le tre maggiori cause di fallimento di tante attività. Ricorda sempre che non sei l’unico a provare queste spiacevoli sensazioni. Il 99% della gente che inizia un nuovo business va in contro a queste realtà. Non c’è una cura. Attacca il culo alla sedia e supera i tuoi ostacoli.
  41. Non prendere per oro colato tutto ciò che ti viene detto. Sopratutto, non farti sopraffarre dagli infiniti consigli che potresti trovare sui diversi siti e blog della rete. Una volta che ti sei scelto un percorso ed un obiettivo, inseguilo.
  42. Se sei una persona estremamente creative come me, potresti rischiare di avere nuove idee tutti i giorni. Spesso siamo portati a credere che queste nuove idee siano migliori delle precedenti. Così, ci areniamo sui vecchi progetti, e con un entusiasmo desideriamo concentrarci su quelle più nuove. Inutile dire che questo modo di agire porta inevitabilmente alla procrastinazione e al disfattismo. Ogni volta che ti capita di avere una nuova idea, segnala su un taccuino. Se tra una settimana, un mese o un anno, l’idea ti sembra ancora valida, allora puoi impegnarti a realizzarla.
  43. Studia i tuoi competitors, loro hanno già fatto gran parte del tuo lavoro: analisi di mercato, scelta degli stili, approcio al cliente. Analizza le strategie dei tuoi concorrenti e forse riuscirai ad ottenere dati validi per far crescere il tuo business.
  44. Impara il potere delle parole! Studia il Copywriting. Questa è l’unica disciplina che, se applicata e compresa correttamente, potrà far crescere ogni singolo aspetto del tuo business: il modo in cui ti presenti, i tuoi profitti e la fedeltà dei tuoi lettori.
  45. Non si smette mai di imparare dagli altri. Proprio per questo, il quarantacinquesimo punto è il tuo punto. Scrivi la tua lezione di vita o di business nei commenti ;-)

Un saluto,

Dario.

PS: Sei un imprenditore digitale o aspirante tale?

Nel 2015 ho creato un gruppo segreto di esperti di digital Marketing. Oggi Marketers è il più grande gruppo d’Italia di Imprenditori Digitali. Stiamo approvando nuovi membri!

Scopri i nostri segreti, le nostre strategie e le nostre tecniche per lanciare il tuo business online. Siamo in più di 19.000 membri ed è 100% gratuito! Fai click qui per iscriviti!

  • Il punto 36 è fenomenale.

    Il mio 45 è avere fame.
    Quando parti con un progetto tuo sbagli su base quotidiana. Se vedi la meta e prendi tutto il resto come parte del percorso che può portare lì e solo lì, allora mangi la tua dose di polvere ti rialzi e ricominci a correre.

    • Stavo ascoltando prima l’intervista di Luca Morandini. Incredibile che entrambi siamo stati intervistati su It.In. Ci eravamo conosciuti per caso giusto qualche mese prima sulle piste da ski… Senza sapere assolutamente nulla sulla carriera professionale l’uno dell’altro.

      Un 45° punto illuminante!

      • Quella con Luca è una bella intervista, e lui è proprio una persona squisita. Ho avuto modo di chiedergli un paio di dritte ed è sempre stato pronto ad aiutarmi. Ma dicono che l’aria di Malta fa diventare tutti più buoni.

  • MattiaRebecchi

    Bellissimo articolo Dario, hai messo da parte il lato tecnico e ti sei concentrato su contenuti costruttivi e di morale! Il mio 45esimo punto è: non fermare mai la fantasia; in un mondo labile come questo bisogna sempre ideare cose nuove, trovare metodi su come sorprendere i clienti, essere innovativi! Ma sopratutto non dobbiamo dimenticare di emozionarci, se davanti ad una nuova idea non sentiamo più quella carica, quella fame, significa che non stiamo andando verso la strada giusta! Grazie ancora per l’articolo Dario!!

    • L’innovazione è alla base di ogni successo. Di quarantacinquesimi punti ce ne potrebbero essere migliaia, ma senza l’innovazione e la capacità di immaginare soluzioni o idee non si andrebbe da alcuna parte.

      Grazie Mattia! :-)

  • Gabriella Poggiali

    Grazie Dario! Il mio 45° consiglio è: confrontati molto, parla delle idee di business con amici e collaboratori. Ti aiuterà a tastare il terreno, capire come la tua idea può essere recepita dagli altri, aggiustare il tiro o imparare a presentarla meglio, o magari metteranno in evidenza criticità a cui non avevi pensato.

    • Il networking è sempre stato il miglior strumento di crescita professionale. Raccontare, ma sopratutto ascoltare. Parlare, ma sopratutto COMUNICARE.

      Grazie Gabriella.

  • Stefano Barbieri

    tutto molto interessante…
    il mio 45° consiglio è alimentare la propria curiosità, cercare sempre di conoscere. Girare per strada a testa alta facendo attenzione alle vetrine, agli autobus, ai manifesti, alle persone. Entrare al bar e guardarsi intorno. Dovunque ci può essere qualcosa che alimenta la tua ispirazione, o ti da un’idea, o contribuisce a portarti alla conclusione di un problema. In poche parole, attingi dal mondo che ti circonda, ciò che ti serve per mettere quel qualcosa in più che va oltre al lato tecnico.

    • Grandi parole. La vita reale, quella di tutti i giorni, è il miglior luogo dove fare esercizio e imparare.

  • Antonio Dalla Libera

    Il mio 45° consiglio è: leggi questo post ascoltando in cuffia ad alto volume “Rise” di Hans Zimmer e lascia che le vibrazioni positive delle parole ti diano una carica incredibile come è successo a me ora. Grande Dario! Post “diverso” rispetto altri del blog ma veramente molto utile!

    • Ahah, Antonio grazie mille. Il tuo commento è uno dei migliori. Ho dovuto rileggere il post con il sottofondo musicale pure io :-)

  • alessandro guidi

    Grande Dario,
    il mio 45° consiglio: lavora ai tuoi progetti, dai vita alla tua impresa come se fosse un gesto artistico.
    L’artista, nell’opera, trasferisce un pezzo di se e lo lascia al futuro.
    Le opere superano il “tempo breve” della propria esistenza. La bellezza supera il tempo e le culture.
    Lavora alla tua opera, che sia un progetto o un’impresa con lo spirito dell’artista e potrai dare il tuo contributo al miglioramento del mondo.

    • Luisa Raviola

      Grande Alessandro, condivido in toto! :D

      • alessandro guidi

        ;)

  • Marika Caputo

    È la prima volta che leggo i tuoi articoli Dario! Mi affascinano tanto anche il modo in cui questi sono esposti. Ma soprattutto li leggo perché mentre lo faccio sento una carica dentro. Mi piacerebbe intraprendere un’attività del genere. Ma per il semplice motivo di raccontare la mia vita e le mie passioni. Vorrei entusiasmare tutti coloro che mi circondano. Ci sto pensando bene.. I tuoi consigli sono davvero utili! Fanno capire il grande lavoro che c’è dietro un’ apparente semplice attività. Non è così semplice come sembra, insomma non bisogna partire e andare allo sbaraglio! Continua così e buona fortuna!

  • Enrico

    Non sono daccordo con il punto 39. La forte concorrenza in un settore la vedo più come un’ostacolo. Se tante aziende forniscono lo stesso servizio probabilmente ce ne saranno alcune particolarmente efficienti. La torta è grossa ed allettante, ma alla festa ci sono troppi invitati. Io preferisco individuare un mercato ancora poco battuto. Se ho un’idea di business, mi informo e mi accorgo che nessuno o quasi la pratica (a costo che sia redditizia) credo davvero di aver trovato l’eldorado!

  • Mirko Benini

    Darioooo grandissimo !!
    Avresti un paio di letture (anche di più se te ne vengono in mente) sul content marketing e sul copywriting.. thanks

  • theSocial1st

    Bellissimo Articolo sull’attitudine giusta! opero da poco anche io nel settore per ottimizzazione siti e blog, Ho solo da imparare da te, grazie per i preziosi consigli! MAI PEN RAI ! tradotto non pagate il canone rai… Scherzo

  • theSocial1st

    Dario volevo chiederti una cosa un po “off-topic” ….ho notato nei vari social media sopratutto su twitter,un particolare atteggiamento Disfattista (Pseudo-Rosicante) tipico italiano e dell’accanimento della gente “media” sui Blogger in generale. Io penso che sia la solita attitudine Italiana un pò ignorante e di “xenofobia culturale”, quando un italiano medio non conosce una parola lo spaventa. Non mi piace omologare tutto e vedo tanti commenti negativi verso bloggers e fashion bloggers (soprattutto), per carità alcuni fanno cac..re ma ognuno credo che puo’ fare quello che vuole e credo che tutta questa mancanza di rispetto non porti a nulla di buono, e forse rimarremo sempre un carretto scassato che sulle innovazioni e nuove professioni arriviamo sempre in ritardo ( anzi super ritardo.. se ci mai ci arriveremo)…
    Blogger oggi come oggi puo’ essere una professione come tante altre, il famoso Terziario… non mi piace il concetto blogger=fannullone,anche perchè ci sono signori Blog e Bloggers con un alta professionalità e contenuto, stà ognuno poi farlo bene o male…..
    Scusa se mi sono dilungato ma mi piacerebbe sentire un tuo parere, grazie alla tua esperienza.
    Ciao a presto

    • Ti ringrazio per le belle parole :-) mah guarda, hai assolutamente ragione nel precisare l’esistenza di questo movimento xenofobo. Ma del resto siamo in Italia, un paese fatta di tradizioni e poca comprensione verso gli attuali sviluppi e le nuove opportunità professionali.

      Fortunatamente il mondo del lavoro si sta facendo sempre più astratto. Ma non si tratta di aria fritta, si tratta di un rafforzamento dell’importanza dell’aspetto creativo della persona. Il lavoro manuale è rimpiazzabile, la diversità e il valore delle idee no.

      Ci sarà sempre chi rosica o chi proprio non capisce niente. Alcune volte perdo tempo (vedi ultima mia discussione con Twitter) a discutere con gente che attacca la mia professione o con chi non la considera tale. Il mio consiglio è però quello di fregarsene ed andare avanti a testa alta.

      Un saluto e in bocca al lupo per tutto quanto! ;-)

      Sent from Mailbox

  • Luca

    Ciao Dario, e gia da qualche mese che ti seguo e abbiamo gia avuto la possibilità di scambiarci qualche mail. Io attualmente sto lavorando alla costruzione del mio blog ecome dici tu Roma non è stata costruita in un giorno. Il mio 45esimo consiglio e l’esatto opposto di cio che scrive Enrico nei commenti. Ricercare una nicchia di business ancora ristretta a volte e controproducente perche sviluppi un business che non rientra nelle tue passioni. Io spno convinto che la domanda da porsi, in un mercato che e inerente alle tue passioni e che probabilmente e molto gettonato, è: cosa posso offrire io alla mia nicchia di interesse che gli altri non offrono? Da li poi si incomincia a strutturare la tua personale offerta!
    Come dici tu il business è il gioco di societa piu divertente!
    Tu Dario cosa ne pensi?

  • Aurelio Buffa

    Ciao Dario, complimenti per il tuo blog, hai fatto e stai continuando a fare un lavoro straordinario. Da quando l’ ho conosciuto non faccio altro che prendere appinti per creare il mio. Al 45°punto aggiungo ” NON È MAI TROPPO TARDI PER RIPRENDERE IL CONTROLLO”. Ho 51anni e un bagaglio di esperienze fatte di successi e fallimenti, ed entrambi hanno fatto di me una persona migliore, con straordinarie prospettive per il futuro. Un messaggio che voglio dare a tutti gli ” ENNI” andate avanti c’è ancora molto da scoprire e da godersi, non arrendersi è già un passo verso il successo.

  • Aurelio Buffa

    Ops: Non “ENNI” ma “ANTA” come dire quaranta, cinquanta anni, scusat.

  • Fabrizio Giaccon

    Bravo Dario,
    continuo a leggerti… seguo il tuo percorso e cerco di prendere coraggio per creare il mio….

  • Andrea Perilli

    Grandissimo!

Share This