trovare lavoro online su linkedin

In questo post scoprirai delle potenti strategie per trovare lavoro online su Linkedin (per davvero). Vedremo concetti avanzati come la Ricerca di logica Booleana e altre strategie consolidate. Una lettura OBBLIGATA!

Sei pronto? Si comincia!

“18 colloqui e 4 offerte di lavoro nei primi 10 giorni

Sono stati questi i risultati conseguiti da Luca quando si è trasferito in Australia.

Merito del continente Australiano? No, affatto.

Luca ha ottenuto risultati molto simili in diversi altri stati del mondo, tra cui anche l’Italia.

Il merito va alle sue strategie.

Ok Dario… Ma chi diavolo è Luca?

Prima Online Marketing Manager per Rocket Internet a Sydney, ora head of marketing per un’altra importante società australiana.

Luca Mastella è un mio amico, ma soprattutto è colui che ti condurrà durante questa lezione.

I suoi metodi hanno portato a risultati stupefacenti, in Italia e all’estero.

Innumerevoli ragazzi hanno trovato lavoro grazie alle sue strategie e, se così non fosse, non ci avrei fatto un corso assieme. ;-)

Fai click qua per avere accesso a TUTTE le strategie per trovare lavoro online.

Pronti, partenza, via. La parola a Luca!

Trovare lavoro con linkedin                                                 

Trovare Lavoro Online su Linkedin: la guida definitiva.

Su Linkedin si trova lavoro? Ma davvero? Pensavo fosse una leggenda!

Certo che si… Linkedin aiuta a trovare lavoro ECCOME!

Ma, prima di riuscirci, è necessario comprendere come cercare lavoro su Linkedin.

Facciamo un piccolo passo indietro. Voglio lasciarti una statistica molto interessante.

Lo sapevi che…

L’80% dei posti di lavoro viene assegnato attraverso il networking” – [RecruitingBlogs.com]

Proprio così. Tantissimi lavori vengono offerti a persone che non hanno mai applicato.

Questo significa che la maggior parte delle inserzioni lavorative che trovi sui vari job board sono semplicemente il restante 20% che non è stato assegnato attraverso il networking.

Quando parliamo di “applicazione” intendiamo l’atto di consegnare il proprio curriculum nella speranza di essere ricontattati dai diversi hire-manager.

Se non lo sai, gli hire manager sono coloro che si occupano dell’assunzione dei professionisti necessari a coprire le diverse cariche aziendali.

Si insomma, coloro che ti dovrebbero assumere!

La domanda sorge da sola…

Come fare per poter trovare lavoro online e accedere all’80% delle posizioni lavorative che non vengono rese pubbliche?

LinkedIn è lo strumento che fa per te!

Difatti, LinkedIn, è molto di più di un job board.  

Infojobs, Indeed, Glassdoor, CareerOne, Seek, Monster, JobSeeker sono sicuramente ottimi siti per trovare lavoro, ma nessuno di loro ti permette di fare la cosa più importante al giorno d’oggi per sviluppare la tua carriera: networking e sviluppo dell’authority.

Il vantaggio principale di Linkedin risiede nel suo ruolo di social network.

Oltre a poter utilizzare le funzioni standard di applicazione ad inserzioni lavorative, ti puoi connettere professionalmente ai 414 milioni di professionisti attivi sulla piattaforma in 200 stati e territori.

Puoi pubblicare post, partecipare a discussioni nei gruppi relativi alla tua industria, creare e condividere presentazioni attraverso SlideShare e pubblicizzare la tua attività e te stesso attraverso l’advertisement.

Le regole principali per avere successo su LinkedIn sono 3: trovare, farti trovare, convincere.

Nel post di oggi vorrei raccontarti brevemente 3 delle migliori strategie da usare per trovare lavoro online su LinkedIn.

Queste sono le stesse strategie che mi hanno permesso di ottenere 18 colloqui e 4 offerte di lavoro nei primi 10 giorni in cui mi sono trasferito in Australia.

Trovare offerte di lavoro con Linkedin: ricerca di logica Booleana.

Ricerca di logica Booleana????! Luca parla come mangi.

Hai ragione. Sembra un parolone per impressionarti, ma non lo è.

La logica Booleana è il miglior amico che ti può venire in aiuto durante la ricerca del tuo lavoro ideale.

Prima di spiegare questo concetto diamo un’occhiata veloce ad una schermata di ricerca di LinkedIn per capire di cosa stiamo parlando:

Trovare Lavoro su Linkedin

Spieghiamo brevemente cosa significano questi blocchi.

LinkedIn ci mette a disposizione dei criteri con cui possiamo restringere la nostra ricerca (1).

Per esempio possiamo specificare in che paese vogliamo limitare la ricerca, nome dell’azienda, data di pubblicazione dell’inserzione e così via.

Una volta inseriti tutti questi criteri compariranno le caselle grige (2).

Bene, ora abbiamo una lista di risultati che generalmente sarà molto grande. Il prossimo passo sarà quello di dire a LinkedIn quali risultati vogliamo vedere e quali invece no.

Per fare ciò andremo ad inserire i nostri comandi di ricerca Booleana nel sezione “parole chiave” (3) e vedremo come si riduce il numero di risultati (4).

La ricerca di logica Booleana non è altro che un insieme di comandi (“”, (), OR, AND, NOT) che, uniti a parole chiave, ci permetteranno di limitare la nostra ricerca in maniera incredibile.

Perché è così importante?

Perché, se stiamo cercando inserzioni lavorative per manager, non ci interesserà vedere tutte le inserzioni per direttori o senior manager.

Il nostro tempo è importante e quindi vorremo restringere ancora di più la nostra lista di risultati.

Trovare lavoro online non deve essere la ricerca di un ago in un pagliaio! (ricordalo sempre).

È qua che la ricerca Booleana entra in gioco.

Vediamo velocemente questi comandi:

Virgolette – Per una combinazione di parole chiave esatta inserisci il testo desiderato tra virgolette.

Per esempio, digitando “product manager”, LinkedIn ci mostrerà tutte le inserzioni lavorative che contengono “product manager”. Un possibile risultato potrebbe essere Junior Product Manager, mentre un risultato che non vedremo sarà Product Senior Manager.

OR – per vedere i risultati che includono solo uno o più termini in un elenco digita l’OR in lettere maiuscole per separarli.

Per esempio puoi digitare vendita OR marketing.

LinkedIn ti mostrerà tutte le inserzioni lavorative che contengono anche una sola delle due keyword indicate. Es: Marketing Manager.

AND – per ottenere i risultati che includono due o più termini in un elenco puoi utilizzare l’AND come separatore.

Per esempio, inserendo amministratore AND delegato LinkedIn ci mostrerà tutte le inserzioni lavorative che contengono amministratore e delegato senza tener conto dell’ordine. Es: amministratore finanziario delegato.

NOT – Per escludere un termine specifico puoi digitare la parola preceduta da NOT come financial NOT manager.

Un possibile risultato potrebbe essere financial director, mentre un risultato che non vedremo sarà financial manager.

Parentesi – Per eseguire ricerche più complesse, puoi combinare i termini tra loro utilizzando le parentesi.

Per esempio puoi trovare persone che hanno recruiter come titolo lavorativo e il grado con recruiter AND (manager OR coordinator OR senior).
Bene ora che abbiamo capito come funziona da un punto di vista teorico diamo un’occhiata ad un esempio pratico.

Queste sono solo una minima parte delle strategie che abbiamo incluso all’interno di CareerAccelerator.

Ora, Diciamo che io voglia trovare lavoro a Londra con Linkedin.

Trovare lavoro all'estero con linkedinIl mio obiettivo sarà quindi quello di connettermi a tutti i reclutatori di Londra.

Procediamo!

Dopo aver inserito tutti i criteri che mi servono (per esempio luogo, dimensione dell’azienda, industria ecc) andrò a creare la mia ricerca Booleana.

Quindi andrò ad inserire nella barra “parole chiave” (3) la seguente stringa di testo: (recruiter OR recruitment).

Una volta lanciata la ricerca scorrerò velocemente i risultati (5) ed andrò ad aggiungere le parole chiave che mi interessano ed escludere quelle che invece non voglio vedere.

Per esempio potrei aggiungere hr, people e talent, mentre potrei escludere advisor e consultant che sono posizione esterne all’azienda.

[PS: HR sta per hire manager]

Quindi la nostra ricerca Booleana sarà simile a questa:

(recruiter OR recruitment OR talent OR people OR hr) NOT (consultant OR advisor)

Ricordiamoci di tenere i comandi Booleani sempre in inglese e in maiuscolo, mentre le parole chiave in minuscolo e nella lingua desiderata.

Il bello della ricerca Booleana è che può essere usata per qualsiasi fine. Nel caso che io stia cercando un lavoro farò lo stesso identico processo per ottenere solo le inserzione a cui sono veramente interessato.

Per esempio potrei voler cercare lavoro online all’estero come marketing manager.

Per farlo incomincerò sempre digitando nella barra “parole chiave” la keyword “marketing” ed aggiungerò e toglierò keyword come fatto in precedenza.

Quando, all’epoca, cercavo posizioni lavorative in ambito marketing ricorrevo sempre a questa stringa di testo:

(“social media” OR marketing OR digital OR community OR coordinator OR specialist OR manager OR associate OR assistant OR engagement OR consultant OR advisor OR brand OR branding OR strategist OR market OR seo OR sem OR italian OR acquisition OR campaign OR campaigns OR email OR emails OR adwords OR facebook ads OR automation OR co-ordinator OR content OR customer OR customers OR contents OR ad OR ads OR global OR channel OR channels OR online OR graduate OR operation OR operations OR op OR ops program OR affiliate OR ppc OR mobile OR crm OR strategic OR management OR it OR advertising OR training OR coaching OR optimization OR optimisation OR learning) NOT (director OR senior OR product OR head OR engineer OR vp OR developer OR executive OR contract OR sale OR sales OR remote OR 6months OR 12 months)

Non dimenticavo mai la  parte di esclusione (NOT).

Infatti, così facendo, escludevo tutte le parole chiave come head, director e senior che indicano un grado di esperienza richiesto che io non possedevo.

Inoltre, escludevo anche 6months perché di solito indica contratti temporanei.

Capire a fondo la ricerca Booleana non è importante solamente per trovare lavoro con Linkedin, ma anche per farci trovare.

Farsi trovare dagli hire-manager: trovare lavoro online su Linkedin grazie alle keyword e all’indicizzazione.

Allo stesso modo in cui noi cerchiamo i reclutatori per connetterci, ogni volta che un HR manager deve riempire una posizione lavorativa lancia una ricerca Booleana per trovare i possibili candidati.

Non male eh… Conoscendo la logica Booleana e le ricerce effettuate dagli hire manager trovare lavoro con linkedin sarà un gioco da ragazzi! ;-)

Detta come va detta, il miglior modo per farti trovare sarà quello di comparire tra i primi risultati della ricerca del reclutatore (Hire Manager).

Si… Ma come?

Ti basterà andare a controllare alcune inserzioni lavorative a cui sei interessato, applicare ed individuare le keyword più comuni che descrivono le tue competenze.

Ma cosa sono esattamente queste keyword?

Sono nomi e competenze tecniche: titolo/professione, competenze specifiche dell’industria, termini tecnologici e descrizioni di competenze tecniche, nomi di programmi web, certificazioni, nomi di prodotti e servizi, industrie, titoli di studio e nomi di college.

Facciamo un esempio pratico. Prendiamo la parte finale di questa inserzione lavorativa e identifichiamo le parole chiave:

Abilità ed esperienza desiderata:

• Capacità di coordinare gli sforzi di un grande team di vari impiegati creativi
• Dimostrata capacità di aumentare la produttività e continuamente migliorare i metodi, approcci, e il contributo dipartimentale.
Impegno ad apprendere continuamente
• Dimostrata capacità nella costruzione di relazioni durature e significative col cliente
• Dimostrata capacità di vedere il quadro generale e dare priorità alle iniziative di marketing appropriate
• Abilità nel lavorare con un team
• Familiarità e abilità con tattiche di marketing standard che includono: SEO, PPC, email marketing, PR, comunicazione scritta, sviluppo di siti web, ricerche di mercato, media a pagamento, guerriglia marketing e il marketing online
• Familiarità e abilità con strumenti di marketing come Adwords, Google Analytics, HubSpot, Marketo, HootSuite, ContactComfort, Excel e PowerPoint
• Forte capacità di comunicazione scritta e verbale
• Capacità di organizzare priorità e realizzare iniziative di marketing
• Capacità di guidare in un ambiente in continuo cambiamento
• Minimo 5 anni di esperienza in Marketing e Management.

Se un reclutatore volesse effettuare una ricerca Booleana per trovare un possibile candidato per questa specifica posizione, inserirebbe la maggior parte di queste parole chiave.

Quindi… Come farsi trovare?

Una volta trovate le keyword le inseriremo ovunque nel nostro profilo LinkedIn.

In questo modo LinkedIn ci identificherà come un ottimo match della ricerca del reclutatore.

Questa strategia è ottima per due ragioni: prima di tutto riusciremo ad aumentare il nostro ranking nella nostra industria/professione su LinkedIn e, ancora più importante, individueremo le skills più richieste per la nostra professione e potremo concentrarci a migliorare quelle di cui siamo sprovvisti.

Ultimo step sarà quello di identificare un sola keyword che corrisponde alla nostra professione e focalizzarci interamente su quella.

Per esempio io mi sono concentrato sulla professione di Online Marketing Manager. Oltre ad inserire questo titolo nel corpo del mio profilo LinkedIn, ci sono 3 placement su cui dobbiamo concentrarci.

Vediamo il mio profilo per farci un’idea:

Trovare Lavoro con Linkedin

Proprio così. Ho inserito il mio titolo lavorativo nel mio nome, headline e LinkedIn url.

Questo ultimo placement è davvero interessante.

Infatti l’url di LinkedIn viene generalmente usato con solo nome e cognome. Io invece lo integro con la mia professione per aumentare ancora di più la mia indicizzazione.

Grazie a queste strategie riusciremo a farci trovare molto più facilmente.

Ma una volta che ci hanno trovati, e magari anche aggiunti, come fare per convincerli a contattarci?

Prima di continuare ti devo chiedere un piccolo favore! Dario usa un sistema di +1 per capire quanto sono graditi gli articoli pubblicati…

Che ne dici di mettere +1 e dimostrare a Dario che il mio articolo ti è piaciuto?

Non lasciarmi a mani vuote! Ti basta un click :D

Linkedin per trovare lavoro
Trovare lavoro online: autorità, persuasione e social proof.

Le statistiche parlano chiaro: 3 persone su 4 che fanno shopping online sostengono che le review del prodotto/servizio sono un elemento fondamentale che determina la loro scelta finale.

Ancora una volta, LinkedIn si dimostra superiore agli altri job board mettendo a disposizione 3 social proof: numero di collegamenti, segnalazioni e competenze confermate.

Andando per ordine, il primo traguardo sarà quello di raggiungere 500 collegamenti.

Infatti LinkedIn non mostra il numero totale di persone nella nostra rete, ma una volta raggiunti i 500 collegamenti scriverà 500+ sul nostro profilo.

Questo primo elemento è molto importante perché ci identifica come utenti attivi su LinkedIn.

Per ottenere 500 collegamenti incominceremo aggiungendo tutte le persone che conosciamo (colleghi, compagni di università e liceo, ecc).

Se questo non dovesse bastare potremo usare la ricerca Booleana e connetterci a determinati esperti nella nostra industria, reclutatori, professori e cosìvia.

Ricordiamoci di non avere mai paura di aggiungere una persona su LinkedIn anche se sembra una superstar ai nostri occhi.

Ogni volta che leggo una articolo interessante aggiungo l’autore e mi complimento su un determinato aspetto che ho trovato particolarmente interessante.

Così facendo mi sono trovato a chattare con Neil Patel, uno dei massimi esperti di marketing al giorno d’oggi.

Il secondo elemento da tenere in considerazione per trovare lavoro su Linkedin sono le segnalazioni, che non sono altro che recensioni del nostro operato scritte da colleghi o persone che hanno lavorato con noi.

Il modo più facile per ottenere queste segnalazioni è scriverne a nostra volta.

Quindi andremo sui profili LinkedIn dei nostri colleghi e scriveremo una segnalazione dove mettiamo in luce una loro abilità specifica.

Molto spesso quel collega ci restituirà il favore scrivendo una segnalazione sul nostro profilo.

Se questa tattica non dovesse funzionare possiamo semplicemente scrivere un messaggio a quel collega dove chiediamo gentilmente di scrivere una onesta review delle nostre performance.

Per finire, l’elemento che io considero più importante sono le conferme di competenze.

Come le segnalazioni, anche in questo caso cercheremo di confermare le competenze dei nostri colleghi sperando di ricevere il favore indietro.

Ma attenzione, il gioco incomincia a farsi difficile.

Infatti, mentre per le segnalazioni ce ne basterà una per lavoro per mostrare il nostro buon rendimento, per mostrare di possedere una determinata di competenza LinkedIn ci richiede almeno 99 conferme prima di smettere di tenere il conto e darci il tanto desiderato 99+.

Trovare lavoro online è possibile

Come fare se non abbiamo tempo e voglia di far crescere organicamente le nostre conferme di competenze?

Alcuni professionisti ricorrono a trucchi eticamente poco corretti.

LinkedIn mostra solamente 12 immagini profilo delle persone che hanno confermato le nostre competenza.

C’è un modo per riordinarle e mettere in primo piano chi vogliamo noi.

Ecco il processo:

  1. Mentre modifichiamo il nostro profilo andiamo su una delle nostre competenze e clicchiamo su una di esse per modificarla;
  2. Andiamo su “gestisci conferme di competenza”;
  3. Selezioniamo la skill che desideriamo riordinare, deselezioniamo le 12 persone che vogliamo mettere in primo piano e clicchiamo su Salva;
  4. Selezioniamo quella skill, spuntiamo quelle 12 caselle che abbiamo appena deselezionato e clicchiamo su Salva.

Ora avremo tutte le nostre competenze ordinate.

“Luca, quindi se teoricamente avessimo 87 competenze finte e 12 vere, non ci sarebbe nessun modo per un visitatore di scoprirlo?”

Proprio così. È questo il trucchetto usato da alcuni professionisti.

Ci sono diversi siti che vendono 100 conferme di competenze per soli $9. (Qui un esempio)

Questo ovviamente non è un invito a “barare”, ma la semplice dimostrazione di come, molto spesso, il mondo digitale è spesso raggirabile.

Ah, prima di lasciarvi vi invito a dare un’occhiata al corso che ho realizzato in collaborazione con Dario.

Si chiama CareerAccelerator e lo trovate qui.

ALT! Non vi avevo promesso anche un video Bonus?

Eccotelo!

__

Un saluto a tutti voi da Sydney,

Luca.

PS: Sei un imprenditore digitale o aspirante tale?

Nel 2015 ho creato un gruppo segreto di esperti di digital Marketing. Oggi Marketers è il più grande gruppo d’Italia di Imprenditori Digitali. Stiamo approvando nuovi membri!

Scopri i nostri segreti, le nostre strategie e le nostre tecniche per lanciare il tuo business online. Siamo in più di 19.000 membri ed è 100% gratuito! Fai click qui per iscriviti!

  • Elena Holler (Bisco)

    Ottimo articolo!! Ha fatto luce su molte delle potenzialità di LinkedIn che non avevo ancora ben compreso!

    Grazie Luca e grazie Dario!

  • Spunti utili ed estremamente pratici: ottima guida!

  • Il mio lavoro è 100% online e la maggior parte dei miei clienti entrano tutti da LinkedIn. Anche se uso questa piattaforma in modo molto diverso (infatti non cerco lavoro, ma possibili clienti), penso sia un social estremamente utile, soprattutto oggi, dove la social proof è praticamente essenziale. Grazie per questo articolo! ;)

  • explorer

    Molto interessante, grazie per le info e le idee che trovo molto valide!

  • explorer

    Ho molto apprezzato gli spunti sulla ricerca booleana, ricerca che in parte già usavo. Ho trovato molto sensato lo spunto offerto di basarsi anche sulle parole chiave inserite negli annunci di lavoro affini alla propria posizione per aggiungerli nel proprio profilo linkedin. Grazie!

Share This