Aumentare l'edgerank e la visibilità dei post su facebook

In questo articolo vedremo come aumentare l’Edge rank degli aggiornamenti della tua pagina facebook e far si che questi siano visibili alla maggior parte dei fan. Le tecniche descritte in questo articolo sono di fondamentale importanza per chiunque a gestisca una propria pagina facebook, sia di tipo tematico/hobbystico, sia di tipo aziendale.

Aumentare l’EdgeRank su facebook: ma che cos’è l’Edgerank?

Hai creato un post nel tuo blog interessantissimo, dotato di contenuti di elevata qualità. Magari in quello stesso post hai inserito un affiliate link ad un prodotto che speri che i tuoi lettori possano apprezzare e comprare come te hai già fatto in precedenza. In questo modo speri di guadagnare qualcosina per mantenere la tua attività da blogger.

Allora che fai?

Pubblichi il link al post sulla tua pagina facebook nella speranza che tutti i tuoi 4000 fan, vedendolo apparire nelle loro home, ci facciano click sopra e si inoltrino nella sua lettura sul tuo blog.
Sarebbe ancor più straordinario se, motivati dal tuo articolo, comprassero pure il prodotto da te pubblicizzato.

Peccato che tutto ciò non accada. Mai.

E sai perchè?
Perchè Facebook è cattivo, ed egoista per giunta.

Quando posti il tuo articolo su facebook questo non viene mai visto dall’intera tua comunità di fan.

Inoltre facebook tiene molto a cuore i propri utenti e tra le sue priorità vi è quella di accertarsi che questi non escano dal Social Network. Risulta quindi chiaro perchè gli stati dotati di link a siti esterni siano estremamente penalizzati in termini di visibilità rispetto a stati di solo testo o a semplici immagini .

“Quindi Dario, secondo quale strategia Facebook piazza i miei contenuti nelle home dei fan della mia pagina? Come posso incrementare la loro diffusione e visibilità?”

Attraverso un utilizzo cosciente dell’EdgeRank naturalmente!

Aumentare l'edge rankSono piuttosto pigro, quindi lascia che sia Wikipedia a spiegarti cos’è l’edgerank:

EdgeRank è il nome dell’algoritmo di Facebook che determina la visibilità di un post, fatto da un utente o una pagina, all’interno dei newsfeed degli amici o dei fan.
L’algoritmo assegna un valore ad ogni interazione che avviene tra ricevente e mittente di un messaggio (wall post). Più il ricevente ha interagito con il mittente in passato, maggiori saranno le probabilità che il post del mittente venga visualizzato tra le Notizie Più Popolari (Top News) del ricevente. Il tipo di interazione inoltre è importante, per esempio un commento ha un valore maggiore di un Mi Piace. L’algoritmo tiene conto dell’età delle interazioni, il cui valore diminuisce man mano che invecchiano.

Per essere chiari vi faccio un esempio.

Un errore che facciamo comunemente è quello di pubblicare diverse volte durante il corso della giornata i nostri annunci pubblicitari o informativi nella nostra pagina Facebook.

Cosa accade?

Accade che questi post (per lo più poco interessanti per i nostri fan) non vengono presi in considerazione: nessuno li condivide, nessuno mette “mi piace” o commenta, facebook quindi declassa il nostro edgerank e i nostri post futuri (anche se interessanti) vengono mostrati sempre più raramente nelle bacheche dei nostri fan.

Ok, non abbandonare qua la lettura per mettere in pratica quanto già appreso, questo è solo l’inizio.
Adesso sgancio la bomba: ti insegnerò il metodo per dare visibilità ai tuoi contenuti su facebook e aumentare l’edgerank dei tuoi post.

Aumentare l’edgerank dei post su facebook e aumentare le visite al proprio blog o sito.

Ok partiamo con il metodo.

Questo metodo, se applicato correttamente, farà si che circa l’80% dei tuoi fan visualizzi il tuo post nella propria home. Non male, vero?
Esso consiste nella pubblicazione di materiale virale affinché i tuoi fan inizino a interagire con i contenuti della tua pagina, migliorando così man mano anche la sua visibilità e diffusione.

Il primo step – la raccolta.

Aumentare l'edgerank dei propri post facebook

Un’immagine che utilizzerei per dv.net

Il primo step è parte integrante  di questo procedimento volto ad aumentare l’edgerank dei tuoi contenuti. Esso consiste nella raccolta di immagini interessanti, meme divertenti, foto incredibili ma comunque legate in qualche modo alle tematiche della tua pagina: una volta individuate, salvale in una cartella del tuo computer.

Cerca di assicurarti almeno una quarantina di questi contenuti grafici accattivanti, perché la loro futura pubblicazione  dovrà essere costante e continua: non devi assolutamente correre il rischio di rimanere senza munizioni!

C’è un trucco incredibile per assicurarti il successo e la viralità di questi materiali: visita le pagine dei tuoi competitors (concorrenti) e salvati solo quelli che hanno ricevuto più condivisioni, commenti e “mi piace ” degli altri.

Perché fare un lavoro di ricerca immenso quando l’ha già fatto qualcun altro per noi? La scrematura è fatta, sarà un successo assicurato!

Secondo step – aumentare l’edgerank.

Questo è lo step più importante adatto ad aumentare l’Edgerank dei nostri contenuti.

Giunto a questo punto bisogna che inizi a pubblicare le immagini che hai raccolto, magari associandole a una tua breve riflessione testuale. La riflessione deve essere:

  • Simpatica
  • Professionale
  • Inerente

E’ essenziale che per 2-3 giorni pubblichi almeno 5-6 immagini quotidianamente, con un intervallo di tempo costante tra loro. Ancor più importante è che ti occupi di controllare il loro grado di viralità: assicurati che vi sia una buona dose di condivisioni, commenti e “mi piace”.

Ricorda bene: l’interazione fa aumentare l’edgerank della tua pagina, quindi rispondi sempre ai commenti!

Se non ricevi il tasso di interazione  e condivisione sperato assicurati che il materiale da te raccolto sia abbastanza “divertente”, altrimenti potrebbe essere che hai un senso dell’umorismo da rivedere ;-)

Terzo step – la pubblicazione.

E’ arrivato il momento di verificare se il nostro tentativo di aumentare l’edgerank della nostra pagina facebook sia stato efficace.

Dovrebbero oramai essere passati almeno 2-3 giorni da quando hai iniziato a pubblicare contenuti virali, e se tutto è andato come dovuto vi sono più persone che hanno interagito con la tua pagina condividendo, mettendo “Mi piace” e commentandone gli aggiornamenti.

A questo punto è venuta l’ora di pubblicizzare il nostro post,  ebook, articolo promozionale o  call to action che sia!
Se va tutto come sperato la sua visibilità nella home dei nostri fan dovrebbe crescere fino all’80%, non male rispetto al classico 30% no?

Come spiegato in “Come fare Community su Facebook e aumentare i “Mi Piace” della vostra pagina“, prima di pubblicare l’aggiornamento contenente l’articolo del blog o una promozione, è bene assicurarsi che sia un momento della giornata consono e dotato di forte attività degli utenti: non ha senso aumentare l’edgerank degli aggiornamenti di facebook se poi pubblichi alle 3 di notte quando nessuno è online!

E’ dimostrato che il momento migliore della giornata per farlo è tra l’una e le tre del pomeriggio quando il traffico è superiore alla media. Ancora meglio se fatto nelle giornate di Sabato o Domenica.

Una volta pubblicato l’aggiornamento sulla tua pagina facebook non abbatterti se pochi interagiranno con questo: è normale, a nessuno piace la pubblicità e in pochi la condividono sul loro profilo.

Se posso dare un consiglio cerca sempre di essere simpatico quando scrivi i tuoi aggiornamenti: la simpatia denota umanità e il consumatore/utente ne rimane fidelizzato ;-)

Quasi sicuramente il nostro obiettivo di aumentare l’edgerank ha avuto il suo effetto anche se l’interazione non è alta: controlla il tasso di visualizzazioni che il post ha avuto, appare scritto proprio sotto l’aggiornamento dopo qualche ora che è stato pubblicato e cresce con il passare del tempo.

Requisito fondamentale di questo sistema è che nei prossimi 2-3 giorni continui a pubblicare immagini e post virali alternati al tuo aggiornamento promozionale: in questo modo continuerai ad aumentare l’edgerank dei tuoi stati/post e il tuo annuncio continuerà ad essere ampiamente diffuso.

Aumentare l'edgerank e le vendite

Aumentare l’EdgeRank, selezionare il segmento di mercato ed incrementare le vendite.

Se vi occupate di web-marketing o il vostro obiettivo è quello di vendere un articolo/prodotto attraverso internet vi propongo qui una tecnica ancora più avanzata. Ve la spiegherò con un semplice esempio:

Ipotizziamo di essere proprietari di un sito che vende integratori, farmaci, macchinari, attrezzi e strumenti per lo sport.
Abbiamo anche aperto – tempo addietro – una pagina facebook dedicata appunto allo sport che oggi può contare su migliaia di persone.

OBIETTIVO

Questa settimana abbiamo come obiettivo quello di generare del traffico sul nostro sito per promuovere la vendita di un integratore proteico per bodybuilders tramite una landing page.

Il nostro più grande desiderio è che la maggior parte dei bodybuilders interessati all’offerta facciano click sul link pubblicato sulla pagina facebook e comprino gli integratori dal sito web.

PRIMA SOLUZIONE (SBAGLIATA)

Per aumentare l’Edgerank e raggiungere un risultato di questo tipo potremmo pubblicare sulla pagina facebook dei meme e delle immagini divertenti sullo sport: in questo modo molti iscritti alla pagina, e quindi interessati allo sport, interagirebbero con i nostri aggiornamenti e sarebbero di conseguenza anche avvisati della nostra offerta da qui a due/tre giorni quando ne pubblicheremo l’aggiornamento sulla pagina.

Il problema è che magari molti sportivi – tra cui ballerine, atleti, tennisti – non sarebbero poi realmente interessati agli integratori proteici e non li comprerebbero. Allo stesso tempo alcuni bodybuilders, non interessati ai nostri meme generali sullo sport, non interagirebbero con queste immagini divertenti e in futuro non verrebbero a conoscenza della nostra offerta diretta proprio a loro.

SECONDA SOLUZIONE (OTTIMALE)

Procediamo alla segmentazione del mercato: sebbene il nostro sito e la nostra pagina facebook trattino lo sport in generale, andremo a pubblicare meme e immagini virali dedicate solo ai bodybuilders, nonché i nostri potenziali acquirenti.
In questo modo aumenteremo le probabilità che questo target di utenti interagiscano con i nostri aggiornamenti, vedano la nostra promozione a loro dedicata e che quindi acquistino il nostro integratore.
Tutto questo è mirato ad aumentare il tasso di conversione del nostro web-business.

Aumentare l’EdgeRank: qualche proposta in più?

Bene ragazzi, io mi fermo qua. Vorrei sapere da voi, attenti lettori e audaci sperimentatori, se conoscete qualche altra strategia di questo tipo. Se siete così gransiosi da conoscerne altre vi invito a condividerle con il resto della community tramite i commenti all’articolo.

Se vi è piaciuto questo post vi invito a iscrivervi alla newsletter, a breve pubblicherò tante altre guide di questo tipo!

Buon EdgeRank a tutti ;-)

PS: Sei un imprenditore digitale o aspirante tale?

Nel 2015 ho creato un gruppo segreto di esperti di digital Marketing. Oggi Marketers è il più grande gruppo d’Italia di Imprenditori Digitali. Stiamo approvando nuovi membri!

Scopri i nostri segreti, le nostre strategie e le nostre tecniche per lanciare il tuo business online. Siamo in più di 19.000 membri ed è 100% gratuito! Fai click qui per iscriviti!

  • bell’articolo! ma fb non bloccava i post al 16 %? a me risultava cosi… altrimenti perche creare le notizie sponsorizzate?

    • Si Maurizio infatti ho notato di essermi espresso malissimo. L’80% è inteso riguardo al target di visualizzazioni massime ossia il 16%, non all’intera community di fan ;-)

  • Ottimo post… ma avrei una domanda… quanto dura “l’effetto magico” finita la pubblicazione delle immagini virali? è il caso di fare la procedura prima di ogni campagna di post pubblicitari?

    • è il caso di rifarla ogniqualvolta uno abbia una promozione o un annuncio che deve avere un giusto rilievo e un alto tasso di conversione.

      Per come la vedo io Osvaldo noi tutti dovremmo continuare a pubblicare qualcosa di virale ogni giorno: la gente commenta e condivide e la nostra community su facebook si ingrandisce.

  • io in genere non pubblico il link del post così, pubblico un’immagine riferita al post e mettto il link del post come descrizione/testo.

  • mauro

    io uso questo sito http://www.getfans.it/ ottimo per promuovere i propri siti, con un sacco di bonus, iscrizione , referral e daily bonus

  • Gerardo Forliano

    “C’è un trucco incredibile per assicurarti il successo e la viralità di questi materiali: visita le pagine dei tuoi competitors (concorrenti) e salvati solo quelli che hanno ricevuto più condivisioni, commenti e “mi piace ” degli altri.”

    Forse è banale ma con i diritti delle immagini? Posso salvare le loro immagini più “virali” e postarle sul mio?

  • Lorenzo Casale

    Vorrei porti una domanda molto facile, spero: dovendo cambiare il nome della pagina della nostra associazione credi che in base all’algoritmo usato da FB sia meglio porre l’acronimo all’inizio o alla fine? Ti scrivo qua i due esempi:

    1. BYSE – Bocconi Young Students Entrepreneurs
    2. Bocconi Young Students Entrepreneurs – BYSE

    Io penso la numero 1, tu? Se riesci anche ad argomentare la risposta te ne saremo per sempre debitori ;)

Share This