trovare clienti

In questo guest post scoprirai come fare lead generation e trovare clienti con Linkedin. Preparati perché i risultati saranno straordinari e durante la guida scoprirai come ottenere + di 12.000 connessioni, creare un gruppo di + di 1.500 persone e generare un + 10% del traffico in 30 giorni, senza spendere un euro, ma impiegando solamente 1 ora al giorno.

Sei pronto? Si comincia! 

acquisire clientiIl guest post di oggi è scritto da Simone Pietro barbone, autore di lavoraconnoi-italia.it e visibilmente esperto di Linkedin! ;-)

A questa pagina puoi scaricare la sua nuova guida Job Solver!

Lascio subito la parola a Pietro!

Quelli che ti abbiamo snocciolato poco fa sono i numeri che si possono fare sfruttando una miniera di traffico ancora quasi inesplorata: Linkedin, il social network professionale a cui molti si iscrivono, ma che pochissimi sfruttano come si deve!

Oggi è meglio che ti prendi 5 minuti per leggere con estrema attenzione questo post dove ti svelerò le strategie da utilizzare per sviluppare enormemente il tuo branding e per dare un potente impulso al tuo business su Linkedin.

Tutte ottime strategie per trovare, generare e acquisire clienti con Linkedin!

Ma Dario, Simone.. non vorrei dire, ma Linkedin lo conosco già bene, sono già iscritto, ho un profilo aggiornato, sono iscritto ed attivo nelle discussioni..

NON BASTA!

Ci sono delle tecniche di assoluta efficacia che devi assolutamente mettere in atto se vuoi ottenere risultati simili e anche migliori rispetto a quelli che io stesso ho ottenuto..

Da quando infatti ho avviato le mie strategie di branding su Linkedin, ho dedicato circa 30 minuti al giorno per 30 giorni e ho ottenuto dei risultati davvero interessanti.

Ora te li mostro..

Anzi, sai una cosa? Prima ti chiedo il solito favore che ti chiede sempre Dario. Un semplice +1, oppure una bella condivisione su Linkedin (per rimanere in tema!).

Però stavolta ci guadagni anche tu.

Si, dico davvero.

Lo sapevi che a dimostrare gratitudine si diventa il 25% più felici quasi subito?

E allora cosa aspetti a dimostrare un poco di poco di gratitudine per questa giga guida? :-)

A te basta un click per essere più felice, per noi invece è fonte di grande soddisfazione.

Ecco qua:

Trovare clienti con Linkedin: ecco i numeri che puoi generare (con 60 minuti al giorno in 30 giorni)

Prima di tutto, cosa diavolo è la lead generation?

come acquisire clientiBeh, è semplice, eccoti la definizione:la lead generation è l’insieme di tutte le attività ed iniziative di web e digital marketing volte alla generazione di un contatto commerciale (lead) interessato a specifici prodotti e/o servizi

Cos’è un lead? Nel nostro caso identificheremo i lead come semplici contatti/opportunità: nuovi lettori, nuovi possibili clienti, nuovi acquirenti, nuovi partner lavorativi, ecc.

Se ti interessa la Lead generation puoi leggere il post dedicato al Direct Email Marketing di Dario Vignali, dove vengono spiegate le migliori strategie.

Vediamo ora invece i risultati e i numeri che sono riuscito a raggiungere su Linkedin con una sola ora di lavoro al giorno per 30 giorni.

12.000 Nuove Connessioni personali

Questo numero significa che ogni mio aggiornamento di stato (ovvero i post e gli aggiornamenti che pubblico sul mio profilo) può raggiungere potenzialmente tutte queste persone!

Potresti pensare a queste 12.000 persone alla stregua di 12.000 tuoi amici su Facebook, con la differenza che su Linkedin troverai un target più professionale e interessato ad argomenti professionali (web marketing, consulenze, partnership di lavoro, opportunità di lavoro, B2B, ecc.).

Come fare lead generation con linkedinSe si lavora nel mondo b2b, Linkedin (unito a buone strategie di lead generation) è il miglio social network per acquisire e trovare nuovi clienti.

Più avanti ti spiegherò le strategie che ho utilizzato per accrescere la mia rete di connessioni velocemente ed in modo proficuo.

25 nuovi contatti al giorno

Ogni giorno ricevo in media 25 messaggi di posta su Linkedin. Ovviamente non sono tutte opportunità di lavoro o di business, spesso sono semplici saluti o richieste di informazioni o di pareri.

Altre, invece, riservano interessanti proposte di collaborazione o di opportunità simili.

Qualunque sia il motivo del contatto, si tratta sempre di un investimento per il futuro!

Infatti, una persona che oggi scrive a te e conosce il tuo nome, si ricorderà del tuo nome anche in futuro e diventa un potenziale lead, anche se oggi non farà alcun business con te..

Avrai comunque fatto il primo passo verso un nuovo potenziale cliente, fan, partner o collaboratore..

500 Membri iscritti al Gruppo Lavora Con Noi Italia su Linkedin

come trovare clientiQuando ho visto nascere e crescere il gruppo di Dario su Facebook, mi sono detto: “Perché non crearne uno anche io sulla tematica del mio blog?”

C’era però uno scoglio che mi tratteneva: Facebook non mi ha mai dato grandi risultati in termini di conversioni..

Infatti, generalmente, chi è su Facebook vuole svagarsi ed è poco propenso a leggere post di lavoro e carriera..

Ecco perché mi è subito venuto in mente di aprire il gruppo Lavora Con Noi Italia su Linkedin, che si presta molto di più visto il suo target e visto che Linkedin è il perfetto luogo d’incontro tra head hunters, recruiters, persone in cerca di lavoro o aziende che vogliono acquisire clienti!

Una volta aperto il gruppo ho utilizzato una strategia davvero efficace per creare subito una massa di membri tale da renderlo interessante e popolato da utenti attivi e discussioni utili!

Ti racconterò più avanti nel post questa strategia.

+ 10% del Traffico al mio Blog e + 20% Lead Generati

Il mio Blog Lavora Con Noi Italia è certamente molto adatto e targetizzato per utenti Linkedin, visto che parla di come trovare lavoro, di opportunità di carriera, di posizioni aperte e offerte di lavoro in Italia.

Infatti, da quando ho cominciato a postare i contenuti del blog su Linkedin, Google Analytics mi ha confermato un aumento del 10% circa delle “sessioni” di traffico.

Ma il dato ancora più esaltante è che questo 10% di traffico in più ha generato il 20% di lead (iscritti alla newsletter) in più!

Il traffico di Linkedin è risultato decisamente più targetizzato e profilico di altri social come Facebook e Twitter!

Inoltre, seguendo le strategie che fra poco ti illustrerò, ho anche sviluppato una potente linkbuilding che ha sta contribuendo a migliorare la seo e il ranking del sito!

Dunque, non posso che consigliare vivamente a chiunque abbia un blog o voglia ottenere più clienti o ancora opportunità di lavoro, di rafforzare la sua presenza su Linkedin e di avviare strategie di branding efficaci!

Ma quali sono queste strategie?

Sono 5 strategie, che devi mettere subito in atto (tra parentesi ho indicato il timing dedicato per ciascuna)

Le 5 strategie per fare lead generation e acquisire clienti, contatti e vendite con Linkedin.

lead generation cosa significa1) Cattura l’Attenzione dei Tuoi Visitatori con un Profilo Killer (60 minuti, Una Tantum)

Inutile partire con qualsiasi strategia, se non hai un profilo fatto bene e di qualità!

Se vuoi trovare clienti, aumentare le vendite o generare nuovi contatti devi farti notare.

Molte delle persone che mi aggiungono su Linkedin, mi scrivono dicendomi di avermi aggiunto perché hanno apprezzato il mio profilo ben fatto, completo e ricco di dettagli oppure perché hanno visto la qualità delle mie esperienze e referenze!

Insomma senza un ottimo personal branding, non si va da nessuna parte, pur avendo strategie super efficaci!

Pensa se Steve Jobs avesse fatto le straordinarie campagne “Think Different” e avesse venduto dei prodotti scadenti.. Il risultato in termini di vendite sarebbe stato prossimo allo zero!!!

Allo stesso modo, avere un profilo fatto male su Linkedin vorrebbe dire: zero connessioni!

Dunque devi rendere il tuo profilo Linkedin come un super biglietto da visita che dimostri pienamente il tuo valore!

Andiamo sul lato pratico, ecco cosa devi fare:

  • Usa una foto di buona definizione, luminosa e in cui sorridi!
  • Usa delle “parole chiave” precise, sintetiche e specifiche nella descrizione del tuo profilo. Più sei preciso, specifico e chiaro, più sei efficace nella tua comunicazione e più le persone si ricorderanno di te.

Per farlo utilizza numeri, percentuali, nomi propri, termini specifici (questo potenzierà anche la SEO del tuo profilo e ti farà ottenere più visite e più richieste di connessione!!!).

lead generation definizioneTi faccio degli esempi di frasi da utilizzare:

  • + di 5 anni di Esperienza invece che Pluriennale Esperienza
  • Ho gestito oltre 2.000 clienti invece che Ho gestito molteplici clienti
  • Marketing Specialist invece che Impiegato Aziendale in Area Marketing
  • Ho aumentato del 20% il fatturato aziendale in 3 anni invece che Ho contribuito ad aumentare il fatturato aziendale nel corso degli anni
  • Aggiungi tutti i tuoi Lavori, Progetti, Presentazioni, Progetti, Success Case, Referenze

Se hai fatto qualcosa nella tua carriera è arrivata l’ora di mostrarlo e di mostrare quanto vali! Linkedin è la tua vetrina ideale!

Ti faccio un paio di esempi che ho utilizzato per il mio profilo:

Quando ero Head of Marketing per una delle prime aziende in cui ho lavorato, ho ottenuto diversi comunicati stampa, articoli e interviste su testate di rilievo nazionali (tra le quali Il Sole 24 Ore, Rai Economia, AffarItaliani.it, ecc.) e ho riportato i link in cui sono pubblicati direttamente sul mio profilo Linkedin, allegandole a quell’esperienza lavorativa!

Anche tu puoi allegare le tue interviste, le notizie dove si parla di te o del tuo business, i progetti e le presentazioni (word, powerpoint, pdf, ecc.) che utilizzi!

Tutto questo materiale servirà a rafforzare la tua immagine, a renderla più credibile, e ad aumentare la probabilità di interesse da parte dei tuoi visitatori, di selezionatori o nuovi clienti.

Per tutti i miei lavori cerco di sfruttare le relazioni per ottenere delle referenze! Anche le referenze ti servono per rafforzare la tua immagine grazie all’effetto della “riprova sociale”!

Dunque, chiedi referenze a persone di cui ti fidi e con cui hai collaborato!

lead generation in italiaUna tecnica molto efficace per ottenere delle referenze è quella di scriverne una tu per la persona che vuoi la faccia a te e proporre un bello scambio di referenze (un vero e proprio baratto win-win!).

Per farlo ti basta andare sul tuo profilo, alla sezione “Segnalazioni”, cliccare su “Richiedi Segnalazione” e infine scegliere “Scrivi Segnalazione” dal menù in alto della finestra che si apre.

Se riconosci della qualità nel mio lavoro e in quello di Dario puoi iniziare lasciando una bella recensione a uno di noi!
;-) (qui trovi il mio profilo e qui quello di dario)

Realizzare accuratamente ed efficacemente il tuo profilo potrebbe portarti via circa 60 minuti, ma fidati sono davvero ben spesi visto il ritorno dell’investimento e soprattutto ricordati che solamente se fai davvero bene questa strategia e realizzi un buon profilo, ti assicurerai l’efficacia delle prossime!

Perfetto, ci siamo..

Ora che sai come abbellire e rendere accattivante il tuo profilo puoi partire a generare nuovi clienti, nuove connessioni, nuovi contatti, nuove opportunità, nuovo traffico e nuove conversioni.

2) Potenzia la Tua Reach Aggiungendo Nuove Connessioni Targetizzate (10 minuti al giorno)

lead generation significatoPensa a te stesso come al venditore porta a porta.

Ora, invece di uscire per strada e bussare alle porte.. sarai un venditore profilo a profilo (addirittura)

Devi connetterti ad utenti che corrispondano al tuo target e che possano diventare tuoi clienti, collaboratori, partner, datori di lavoro!

Se stai cercando lavoro, aggiungi head hunters, recruiters e lo staff che lavora nelle risorse umane delle aziende che ti interessano.

Se hai un blog, allora cerca utenti che corrispondano al tuo lettore ideale.

Se vuoi trovare nuovi clienti, cerca i profili dei responsabili acquisti delle aziende.

Quando si tratta di aggiungere nuove connessioni, su Linkedin c’è un piccolo problemino: a meno che tu non abbia un account premium, potrai aggiungere nuove connessioni solamente se hai già l’indirizzo mail di queste persone oppure se hai con loro altre correlazioni (es. avete lavorato nella stessa azienda).

Dunque, non puoi aggiungere chi vuoi, a meno che non sfrutti queste strategie:

  • Aggiungi connessioni dal pulsante nel menù in alto a sinistra: troverai le persone che potresti conoscere (in base alle correlazioni trovate dagli algoritmi di Linkedin).

Clicca su “Visualizza Tutte” per averle tutte sott’occhio e scegliere con quali collegarti.

  • Invita i tuoi contatti: sempre cliccando sullo stesso pulsante , troverai il modo di aggiungere i tuoi contatti mail.
  • Aggiungi le connessioni dalla Home Page: dalla home puoi vedere cosa succede nella tua rete (funziona in modo simile alla home di Facebook). Tra le varie funzioni, noterai la sezione “Nuovi collegamenti nella tua rete” dove vengono notificate le nuove connessioni dei tuoi contatti. Se pensi queste persone possano entrare anche nel tuo target collegati con loro!
  • Inserisci ovunque il link al tuo profilo Linkedin: biglietti da visita, firme, cv, presentazioni, newsletter, ecc..

Dedicando 10 minuti al giorno per aggiungere connessioni, incrementerai gradualmente la tua rete e la tua reach sul social network, aumentando così le possibilità di trovare clienti, lavori o nuovi contatti interessanti

3) Coltiva e Sviluppa le Tue Relazioni Interagendo con la Tua Rete (10 minuti al Giorno)

linkedin cos'è10 minuti al giorno dovresti dedicarli anche per interagire con gli utenti e con la tua rete:

  • Rispondi ai messaggi di posta e coltiva le relazioni che possono diventare redditizie
  • Condividi degli aggiornamenti di stato (non per forza dei post del tuo sito, ma anche notizie interessanti, eventi, ecc.) e commenta quelli interessanti degli altri
  • Dai il tuo contributo nei gruppi, commentando le discussioni che trovi interessanti o pubblicando le tue

Questa attività ti servirà a rafforzare la tua presenza su Linkedin, creare contatti interessanti e sviluppare il tuo personal branding.

4) Raggiungi migliaia di utenti diffondendo i tuoi contenuti

Ci sono 3 metodi per condividere efficacemente i tuoi post su Linkedin:

  • Ogni volta che scrivi un nuovo post sul blog, creane uno anche su Linkedin..

Per farlo puoi andare sulla home e selezionare “Pubblica Nuovo Post”.

linkedin funzionaAll’interno del post Linkedin puoi pubblicare la stessa immagine utilizzata per il post, ma ti consiglio di scrivere solamente le prime 4/5 righe del post.. lasciando, alla fine, il link all’articolo intero (un po’ come si fa quando si manda la newsletter, per notificare l’uscita del nuovo post): in questo modo gli utenti incuriositi andranno a leggere l’articolo direttamente sul tuo blog!

La notifica del nuovo post verrà segnalata (tramite il pulsante in alto a destra) a tutte le tue connessioni (ora capisci il potenziale delle tue connessioni?)

  • Sempre dalla home, condivido i nuovi post e i contenuti come aggiornamento
  • Infine, ecco la strategia più potente in assoluto: condividi il post come discussione sui gruppi

Devi sapere, che i Gruppi Linkedin hanno un meccanismo molto potente (e che ho notato poco conosciuto): ogni volta che una nuova discussione viene pubblicata, questa verrà notificata tramite mail a tutti i membri del gruppo che ricevono le notifiche e quindi funzionano esattamente come le newsletter!

Si, hai capito bene!

Pubblicare una discussione equivale a inviare una newsletter a tutti gli iscritti.. e devi sapere che ci sono centinaia di gruppi su Linkedin con + di 1.000 membri..

Comprendi il potenziale?

trovare clienti su linkedinDunque, per avere il maggior numero di visitatori al tuo blog pubblica il post nella discussione:

  • Utilizzando un titolo efficace, come l’oggetto delle newsletter (sempre che non sia troppo promozionale)
  • Scrivi le prime 4/5 righe iniziali nella sezione “descrizione” della discussione
  • Alla fine chiudi con: “Leggi l’intero articolo” indicando il link al post sul blog

Per pubblicare dei post nei gruppi spesso devi essere iscritto! Ma su Linkedin puoi iscriverti al massimo in 50 gruppi con l’account free.

Se vuoi pubblicare su più gruppi, puoi fare una ricerca selezionando i “gruppi aperti” dalla barra sinistra nella sezione “ricerca gruppi” e potrai vedere i gruppi in cui non è necessario iscriverti per pubblicare e/o commentare le discussioni.

trovare clientiFai attenzione però: sii cauto e non comporarti da “spammer”!

Non condividere troppi post uno dietro l’altro sullo stesso gruppo, assicurati che l’argomento del post sia attinente al tema del gruppo e non usare toni promozionali.

Ricordati che sui gruppi sei sempre a “casa” di qualcun altro e i proprietari del gruppo potrebbero bloccarti.

La strategia migliore è quella di condividere il post come una vera e propria discussione, facendo domande agli utenti e chiedendo i loro pareri e feedback su ciò che hai scritto.

5) Sviluppa il Tuo Gruppo

trovare lavoro con linkedinUltimo, ma non ultimo, ti consiglio di sviluppare un gruppo dedicato al tema del tuo blog o ad un altro tema che preferisci!

Questo ti assicurerà visibilità per te e la possibilità di raggruppare il tuo target di riferimento con cui potrai condividere i contenuti del tuo sito, discussioni e opinioni!

Ma come fare per arrivare da zero a 1.500 del gruppo in 30 giorni?

Ecco i 3 step da seguire:

  • Crea la prima massa di primi 50/100 membri invitando amici, parenti, connessioni strette
  • Linka la home del gruppo su tutti i tuoi mezzi a disposizione: blog, presentazioni, newsletter, ecc.
  • Invita le tue connessioni: per invitare i membri vai dentro il tuo gruppo e seleziona “Gestisci” dal menù in alto, poi vai su “Invia Inviti” dalla barra sinistra che si apre.

Infine seleziona le tue connessioni a cui vuoi mandare l’invito e personalizza il tuo messaggio.

Bene, ora conosci le strategie necessarie per spaccare su Linkedin!

Ti consiglio di leggerti anche il primo articolo di Dario su come avere successo su Linkedin.

Segui queste strategie applicandoti almeno 1 ora al giorno ed anche tu otterrai dei risultati davvero straordinari!

Facci sapere se anche tu stai utilizzando delle strategie efficaci su Linkedin e che risultati stai ottenendo

Un abbraccio

Simone Pietro Barbone di lavoraconnoi-italia.it

Ps: Se l’articolo ti è piaciuto, twittalo immediatamente ai tuoi followers! Ci farai un figurone ;-)

PS: Sei un imprenditore digitale o aspirante tale?

Nel 2015 ho creato un gruppo segreto di esperti di digital Marketing. Oggi Marketers è il più grande gruppo d’Italia di Imprenditori Digitali. Stiamo approvando nuovi membri!

Scopri i nostri segreti, le nostre strategie e le nostre tecniche per lanciare il tuo business online. Siamo in più di 19.000 membri ed è 100% gratuito! Fai click qui per iscriviti!

  • Andrea

    Grazie ragazzi!!!

  • Francesco Suriano

    Ciao! Mi sono iscritto ieri su Linkedin e questa sera mi sono detto: vediamo cosa leggo di bello sul blog di Dario? Ed ho letto questo articolo! Grazie a Simone Pietro Barbone per l’ottimo contributo e grazie a dario per l’ottimo lavoro che fa tutti i giorni e per i contributi che per me sono molto utili!

  • Ottimo articolo. Mi sono appena inscritto su Linkedin. Sei un grande Dario!

  • Incredible, eri già un mio contatto :-p

  • Ottimo articolo!! :)

  • Personalmente, se ricevo una richiesta di contatto da una persona che non conosco e con cui non condivido collegamenti, sono sempre molto restia ad accettarla.
    Cerco sempre di personalizzare con un messaggio la richiesta di contatto, altrimenti penso sia un’azione molto “spammosa”, del tipo “voglio nuovi contatti” e basta.
    Allo stesso modo, se qualcuno mi aggiunge ma non si presenta, mando un messaggio e chiedo la ragione per cui mi è stata mandata la richiesta di contatto. A volte c’è un genuino interesse per i miei servizi, altre volte non ricevo neanche risposta.
    Nonostante sia utile aggiungere nuovi collegamenti di frequente, penso sia meglio coltivare pochi collegamenti, ma buoni, perlomeno nel mio caso, visto che lavoro in proprio e posso avere solo un numero limitato di clienti

  • Pingback: Come Portare il Tuo Brand sui Media e Farlo Diventare Virale()

  • Maura Wisibility Ruggeri

    Ciao Dario,
    questo articolo è molto interessante.
    Ma che ne è
    delle agenzie di comunicazione che devono gestire aziende che si
    occupano di B2B? Facebook da una parte porta tantissimi click al sito ma
    troppo spesso si rivelano contatti poco concreti.

    Linkedin invece è una piattaforma estremamente potente ma SOLO se gestita da professionista del settore.

    Io
    questo caso io dovrei gestire una campagna B2B a nome di un’azienda, e
    la cosa si fa molto complicata. Non posso propormi come profilo perchè
    non è il mio mestiere (non mi venderei per quello che faccio), e la
    pagina aziendale su LinkedIN è quasi sempre poco utile a meno che non si
    spendano molti soldi (il 90% dei nostri clienti non ha il budget che
    LinkedIN richiede).

    CHE SOLUZIONE MI DARESTI? LINKEDIN DIVENTERÀ MAI “MORBIDO” CON NOI CHE DOBBIAMO PARLARE A NOME DELE AZIENDE?

    Grazie per le dritte,
    Michela

Share This