/ blogging

Diventare fashion blogger di successo: tutto ciò che c’è da sapere

7 min

diventare fashion blogger italiane

In questo articolo, ti illustro come si diventa fashion blogger e cosa distingue una fashion blogger di successo dalle migliaia di ragazze che ogni giorno ci provano e falliscono.

Questa guida contiene nozioni e competenze che nessuno mai vi dirà.

Pronto? Iniziamo!

Un avvertenza prima di cominciare

Diventare fashion blogger di successoUn’avvertenza se sei una ragazza che è finita su questo blog cercando “Come diventare Fashion Blogger” su Google.

Probabilmente ti starete chiedendo:

“Ma Dario, chi sei tu per venirmi a dire come si diventa Fashion Blogger?”

No, non credere che di notte io acquisti le sembianze di una bellissima fashion blogger, per quanto avrei voluto fare la fashion blogger molto volentieri.

Mi chiamo Dario Vignali e, tra le tante cose che faccio, sono consulente di immagine per chi vuole migliorare la propria autorità sul web.

Tra le altre cose ho scritto la prima guida ebook su come diventa fashion blogger.

Quindi sì, credo di avere le competenze necessarie per impartirti qualche lezione di vita sul come diventare fashion blogger ;-)

Comunque, se volete saperne di più o conoscermi, date un occhiata alla mia about page.

Un avvertenza per i miei lettori affezionati: no, non mi è andato di volta il cervello, sono sempre io. Questo articolo è stato fatto con lo scopo di aiutare qualche amica, dedicare un post al mio pubblico femminile e per una serie di ragioni che ora vi illustrerò ;-)

UNA COSA CHE DOVRESTI FARE SUBITO

Entra nel gruppo privato di Marketers. Scopri le strategie dei migliori imprenditori digitali d’Italia. A questa pagina potrai ottenere l’accesso immediato e gratuito alla nostra community.

Diventare Fashion Blogger: si comincia da qui

diventare fashion blogger di successo italianeUna tazza di Starbucks piena di frapuccino fumante, un macbook, una moleskine e una carta di credito pronta per far shopping: cosa si vuole di più dalla vita?

Se tempo fa un lavoro di questo tipo era solo un miraggio, ora esiste davvero e prende il nome di Fashion Blogger.

La Fashion blogger, uno degli effetti collaterali della nostra società prodotti dalla rete. Da Internet per l’appunto.

Ed è proprio da internet che inizia tutto: conoscere il web e le dinamiche che lo caratterizzano è il primo passo verso il diventare una fashion blogger di successo.

Un primo motivo che mi ha spinto a scrivere questo post è che la maggior parte di chi scrive guide riguardo al diventare fashion blogger si limita a raccontarvi come deve essere una fashion blogger, e non come lo si diventa.

La via del fallimento

diventare fashion blogger di successo italianeOgni mattina migliaia di ragazze nel mondo si svegliano e decidono di diventare fashion blogger. Più o meno il loro percorso professionale è questo:

1) Andare su theblondesalad.comchiarabiasi.it e guardare i blog in attesa di avere qualche buona idea.

2) Creare, con o senza l’aiuto di qualche amico, un blog su blogger.com o wordpress.com .

3) Inaugurare il profilo del blog su Facebook, Instagram, Blog Lovin, Twitter e invitare tutti gli amici a seguirlo.

4) Iniziare a pubblicare le proprio foto sul blog e su tutti i social possibili.

5) Entusiasmarsi perché gli amici mettono mi piace e interagiscono con il blog e i diversi social media.

6) Demoralizzarsi perché dopo che gli amici hanno messo mi piace, nessun altro si aggiunge alla loro community.

7) Continuare a postare sul blog con scarsi risultati.

8) Spesso – in via definitiva – abbandonare l’impresa.

Brutta storia vero?

Puoi crederci o non crederci ma diventare fashion blogger significa veramente intraprendere una professione e ora come ora ci sono ottime possibilità di diventare famosa.

Tutto ciò che devi comprendere e applicare lo trovi qui scritto nel testo di questa mini-guida. Inoltre dovrai armarti di pazienza e della convinzione che, essendo la fashion blogger una professione, per praticarla bisogna studiare e conoscere i trucchi del mestiere.

Prima di continuare, ecco la lista di altri miei post che dovrebbero interessarti:

La via per diventare una Fashion Blogger di successo

diventare fashion blogger di successo italianePronta per il segreto che ti farà diventare una fashion blogger vincente?

Il successo di una fashion blogger è determinato da:

  • 30% competenze in pubbliche relazioni
  • 30% conoscenze del comportamento del consumatore
  • 30% immagine percepita dagli utenti della rete
  • 10% esperienza in campo moda

Sorpresa vero? Incredibile come la moda ricopra un ruolo così tanto marginale!

Le prime tre capacità si riassumono in un’unica disciplina: il Personal Branding.

Ma cosa significa fare personal Branding?

Fare personal branding consiste nel promuovere il proprio brand personale: l’immagine che gli utenti del web percepiscono di noi stessi.

Aprite pure il vostro blog, imparate ad usarlo, ma prima di divenire o definirvi Fashion Blogger fate in modo di conoscere le dinamiche della rete:

  • Come si fa personal branding?
  • Qual è il concetto di community?
  • Perché conoscere il web marketing?

Solo il 10% delle fashion blogger mondiali conosce queste dinamiche e proprio in questo 10% rientrano le fashion blogger di fama internazionale!

Una community per diventare Fashion Blogger di successo

diventare fashion blogger di successo italianeIl concetto di community è fondamentale almeno quanto astratto.

Ti rivelo un segreto: online non sarai mai quello che vuoi essere finché non sarà la gente a renderti tale.

Questo è il concetto che sta alla base del significato di community.

Fare community significa interagire con le persone e gli utenti del web, creare confronti, momenti di discussione  e ampliare il proprio network di conoscenze: in questo modo induciamo gli utenti a fidarsi di noi e a sostenerci.

Ma come si fa community?

Fare community presuppone la stessa approfondita conoscenza degli strumenti del personal branding: il blogging, i social media e le piattaforme di condivisione.

Tutti noi conosciamo e probabilmente utilizziamo Facebook, Twitter, Pinterest, Fancy, Blog Lovin, WordPress, Youtube, Instagram, ma non tutti sanno che ognuno di questi strumenti prevede un uso completamente diverso dall’altro.

Così, ad esempio, Facebook è un ottimo luogo per fare community, Pinterest è un potentissimo strumento di vendita, Twitter è un perfetto tool per aggiornare i fan riguardo le proprie attività quotidiane e via dicendo.

Il problema è che la maggior parte delle ragazze crede che per fare community e diventare fashion blogger di successo basti invitare tutti gli amici a mettere “mi piace” sulla propria pagina Facebook e pubblicare qualche foto sul proprio blog seguita dal testo IT/EN, niente di più lontano dalla verità!

Se anche solo leggerai qualche articolo in più di questo Blog ti renderai conto di quanto vasto sia il mondo che sta dietro ai social media e quanto numerose siano le varie nozioni di web marketing che li riguardano.

Fortunatamente su internet puoi trovare tutto ciò che ti serve per migliorare le tue competenze e diventare fashion blogger di successo: se hai domande, su Google troverai sempre una risposta.

Perchè il web marketing è necessario per diventare fashion blogger di fama

diventare fashion blogger di successo italianeTi rivelo un’altra cosa di cui magari non eri a conoscenza:

la maggior parte delle fashion blogger che son divenute famose erano e sono tutt’ora seguite da agenzie o coach di web marketing proprio come la mia, che si occupano di seguire e indirizzare le blogger nell’attuazione delle migliori strategie e nel giusto utilizzo degli strumenti offerti dal web.

Hai principalmente due opzioni per diventare fashion blogger di successo:

  • Pagare un consulente o un’agenzia
  • Iniziare a studiare, subito! ;-)

Il web marketing non è altro che l’insieme di tutti questi strumenti, nonché lo studio di strategie, business, comportamenti degli utenti, visibilità in rete per migliorare il rendimento di un sito/blog in termini di visitatori o vendite.

Vuoi fare il salto di qualità? Crea un blog con wordpress

Tutti i più grandi blogger e fashion blogger hanno un proprio sito web e la miaggior parte utilizza WordPress unito a un proprio host ed un proprio dominio.

Come mai?

Immagina di avere il tuo blog indipendente, slegato da qualsiasi piattaforma, dove puoi installare qualunque tema (come ad esempio quelli che trovate su Themeforest) o qualunque widget adibito ad aumentare il tuo traffico di visitatori.

WordPress unito a un proprio host è la soluzione adottata da Chiara Ferragni, Chiara Biasi, altre fashion blogger e anche da enormi compagnie editoriali.

Per tua fortuna, ho scritto un articolo molto semplice al riguardo: leggi “Come creare un blog wordpress in 5 minuti” e fai il salto di qualità.

Se invece sei già un assidua utilizzatrice di wordpress.com e desideri passare a un tuo host con wordpress installato, senza perdere tutti i tuoi articoli e lettori, qui ho scritto come puoi farlo in modo semplice e indolore.

Altre blogger preferiscono blogger.com o wordpress.com, in questi due post ho spiegato perché NON DOVRESTI utilizzare queste due piattaforme:

Qualche altro consiglio pratico per diventare fashion blogger di successo

  • Se studi moda, non pubblicare progetti strani o prodotti e marchi di nicchia: se vuoi che la massa ti segua deve interessare alla massa.
  • Scrivi riguardo alla massa ma non scrivi ciò che scrive la massa!
  • Ispira la persone
  • Non aprire il tuo blog con blogger ma impara a utilizzare fin da subito wordpress: i più grandi blog al mondo usano tutti wordpress.
  • Sii belle, ma non troppo: l’imperfezione denota umanità e l’umanità genera empatia negli utenti.
  • Fino a quando non avrai più il tempo per farlo, rispondi sempre a tutti i commenti sia sul blog che sui social network.
  • Impara a fare foto belle e assicurati che siano belle anche per gli altri.
  • Se pubblicizzi la tua relazione, attente alle conseguenze che potrebbe avere sul blog un’eventuale rottura.
  • Il design del tuo blog deve essere più bello di qualunque altro. Non accontentart, chiedi sempre a un esperto.
  • Se puoi investi un po’ di soldi nel tuo blog: design e pubblicità sono buone scelte.
  • Essere sempre sé stessi cercando di trasmettere creatività e passione e soprattutto mantenere un costante contatto con il proprio pubblico (by Chiara Ferragni).
  • Trova subito dei piccoli sponsor che investino in te: inizia con i negozi della tua città.
  • Copia dalle migliori ma migliora ciò che copi.

Altre letture interessanti sul diventare fashion blogger

Ti ringrazio per la lettura e ti auguro una buona carriera ;-)

Dario.

Ps. Per qualsiasi domanda o parere personale, la discussione continua nei commenti!

ISCRIVITI E OTTIENI L’ACCESSO

Iscriviti gratuitamente alla nostra community per ricevere le migliori strategie per il tuo business online. Marketers non è un semplice gruppo, Marketers è una risorsa straordinaria. Entra nel più grande gruppo italiano di imprenditori digitali.

torna su

117 risposte a “Diventare fashion blogger di successo: tutto ciò che c’è da sapere”

  1. divadellecurve ha detto:

    sono molto lusingata che tu mi abbia citata in questo contesto! Trovo il post molto intesessante e veritiero. Se non si ha modo di avere dei professionisti dietro si deve ‘studiare’ molto sul campo e dietro le quinte. Soprattutto, per un riscontro minimo ci vuole impegno. Il bello della rete è che ognuno si può mettere in gioco, ma poi ci si deve anche rimboccare le maniche ognuno con i propri mezzi. Ora ti seguirò con interesse!

    • Dario Vignali ha detto:

      Cara Diva,

      citare il tuo post era il minimo dopo aver dato un’occhiata approfondita al tuo blog.

      Sei una delle fashion blogger più famose d’Italia e questa nomina l’hai totalmente meritata.

      Purtroppo, non tutte le ragazze che si lanciano nella carica/professione di fashion blogger prestano la giusta attenzione alle dinamiche di internet.

      Il web viene spesso sottovalutato: c’è gente per cui la rete è niente e altra per cui è tutto. Proprio come per alcuni il mare è acqua e per altri è oceano.

      Troppo spesso si dimentica che internet è una realtà a se stante: non vi sono confini, stati o nazioni… si parla un unica lingua.

      Per imparare ad essere blogger di successo, bisogna conoscerla questa lingua.

  2. Federico Incazzato ha detto:

    Sei incredibile, lasciatelo dire! Peccato che parli sempre e solo al femminile… occhio alle false sembianze di qualche fashion blogger di successo…. donna!!!! Buon lavoro!

  3. Dario Vignali ha detto:

    Ciao Esse,

    Complimenti per il tuo lavoro.

    Ovviamente non tutti possono permettersi una persona che li segua nel proprio percorso professionale.

    Chiara Biasi e Chiara Ferragni possono reputarsi arrivate nel loro settore. Non ho mai studiato il loro percorso di crescita come blogger e non posso sapere se rispondevano ai fan e gli utenti.

    E’ un po’ come la vendita: funziona ancora quella tradizionale in negozio ma il futuro è su internet.

    Funziona ancora far le blogger snob e non rispondere ma il futuro è condivisivo e partecipativo.

    Personalmente, nei limiti del possibile, rispondo a tutti!

    Grazie per i complimenti ;-)

  4. Dario Vignali ha detto:

    Grazie Solange, in bocca al lupo con il tuo blog!

  5. Dario Vignali ha detto:

    Ciao cristina.

    Inizia a studiare e a crearti delle competenze. Puoi partire anche solo su questo blog.

    Per il resto impegnati a interagire con altri blog, commentare, rispondere alle persone che ti scrivono.

    Commenta e iscriviti ad altre pagine facebook. Impara ad utilizzare pinterest assolutamente.

    Vedrai che i risultati arrivano.

    Ricordati di FARE COMMUNITY o mai nessuno ti seguirà.

    Non aspettare che gli altri arrivino sul tuo blog per caso: sii tu a commentare e ad andare sul blog di altre fashion blog.

  6. Dario Vignali ha detto:

    ps: attenzione al tuo design, è piuttosto sbagliato.

  7. Simo ha detto:

    Davvero degli ottimi consigli che una mia amica ed io proveremo ad applicarli in questo nuovo progetto che abbiamo in mente.

  8. Martina colombo ha detto:

    Ciao mi chiamo Martina, e vorrei aprire un blog…mi sto dando molto da fare e sto seguendo i tuoi consigli che mi sono sembrati subito molto utili…ho scaricato anche l’estratto del libro di personal Branding in PDF…ma vorrei farti qualche domanda. Per esempio per aprire il blog ho bisogno anche di un grafico? Grazie in anticipo

  9. armida ha detto:

    ciao dario, grazie per queste perle …se ti va sarei grata di ricevere alcune dritte sul mio blog http://peksmirror.wordpress.com/

  10. Dario Vignali ha detto:

    Quando il blog crescerà ne sentirai te per prima il bisogno ;-)

    Per ora puoi anche rimanere su Blogger!

  11. Beatrice ha detto:

    Ciao, mi chiamo Beatrice ed ho un blog che si chiama: Io non faccio la moda, io sono la moda. Tu percaso potresti pubblicizzarmelo o darmi i siti giusti per farlo? Ti ringrazio in anticipo!

  12. Chiara Chizzini ha detto:

    Veramente interessante, soprattutto per una studentessa di Scienze della comunicazione/Editoria e giornalismo come me, che spera di poter, se non proprio lavorare, almeno avvicinarsi al mondo della moda. C’è veramente tanto da imparare!

  13. carrmen recupito ha detto:

    trovo il tuo post molto utile… io pensavo che blogger fosse meglio di wordpress ma per fortuna sono rimasta dove ho cominciato! Spero di riuscire ad emergere tra i tanti fashion blog che nascono ogni giorno… se ti va passa pire da me http://iltoccoglam.wordpress.com

  14. Dario Vignali ha detto:

    Io dico che prima o poi migrerete ;-) Non importa quando, prima o poi va fatto.

    Sicuramente ne comprenderete i benefici. Anzi, vi consiglio di aprire un blog di prova su wordpress già da oggi.

    Che dite?

  15. Francesca ha detto:

    Mi hai smontato alla grande!!!! ho aperto il mio blog su blogger ;( uffa

  16. Martina è Sufficiente ha detto:

    Grazie..mi hai ispirato..:) pensi che questi tuoi consigli vadano bene anche per un blog beauty..?

  17. LeConqui ha detto:

    Ciao Dario, carino il tuo post! Un consiglio, quando metti dei link esterni falli caricare su altre pagine, non su quella del tuo blog…:-)

    • Dario Vignali ha detto:

      Cara LeConqui. Questo blog è per lo più rivolto a professionisti della rete e i post che si caricano su altre pagine non sono apprezzati: lascio gestire ai visitatori i link come più preferiscono: se si vuole aprire un link in un altra pagina basta fare tasto destro e selezionare “apri in un nuovo pannello” ;-)

  18. ilaria ha detto:

    Ciao Dario! Bellissimo articolo e sicuramente molto utile :) , ma vorrei porti una domanda che magari potrà sembrare banale ma non sono molto pratica di internet e non conosco tutti i termini tecnici del web! Vorrei sapere come inserire in un blog (wordpress) i loghi dei social network (hai presente quei quadratini in fila sulla destra?? ecco proprio quelli! ahah) Grazie mille :)

  19. Irene ha detto:

    Io e una mia mia amica vogliamo giusto aprirne uno, perchè vorremmo diventasse il nostro futuro. Abbiamo veramente tanta passione,ma tutta questa conoscenza che bisogna avere del web ci preoccupa.. se diventeremo ‘famose’ sarai il primo ad essere ringraziato! baci

  20. natalia legge ha detto:

    io ho aperto un blog con virgilio. Non è la stessa cosa?

  21. Sara ha detto:

    Ciao Dario, ho appena letto il tuo post. Hai ragione ormai ci sono troppe aspiranti fashion blogger che pensano che basti pubblicare una foto della loro gonna appena comprata per avere successo! C’è tanto lavoro dietro un blog. Un salutone!

  22. Dario Vignali ha detto:

    Ciao Angelica, di cosa avete bisogno di preciso?

  23. Zoe Innocenti ha detto:

    Molto bravo, e molto vero ciò che dici, io studio comunicazione e anche se non conosco i concetti in modo approfondito li condivido. Bisogna che il blog sia ben progettato, che rispecchi una personalità come quuasi un marchio. Bravo ;)

  24. Ilaria b ha detto:

    Ciao, mi chiamo Ilaria. Ho trovato il tuo articolo molto interessante.Hai parlato di “iniziare a studiare,subito” mi consigli corsi o libri per poterlo fare? Vorrei aprire un blog all’inizio dell’estate, ma voglio essere ben preparata ! Grazie in anticipo, un saluto

  25. the hat chaser ha detto:

    Molto interessante il tuo articolo Dario. Io ho iniziato per gioco, forse divertendomi di più nel realizzare gli scatti fotografici e il post produzione. Ho deciso di mischiare il design (sono una designer) con la moda. Ho fatto tutto con Blogger, non me la sento di passare ora ad un’altra piattaforma, anche perché non posso lasciare totalmente la mia società di design. Che dici, può funzionare ugualmente? Grazie ciao!

  26. Carolina Sandoval ha detto:

    Ciao Dario, mi chiamo Carolina e vorrei aprire anch’io un blog… e per questo sto divorando qualsiasi informazione utile. I tuoi consigli mi sono sembrati sintetici e molto efficaci soprattutto per chi non e’ proprio esperto in questo campo…ihihihihi ^.^ Mi sono scaricata wordpress, iscritta alla tua newsletter, insomma mi sto dando da fare ;)

    P.s. sono rimasta colpita da quel 10% esperienza in campo di moda… >:/ ufff….

    Ciao a presto..

    Carolina

  27. noemi moliterno ha detto:

    caro Dario, mi chiamo Noemi e ho una sfrenata passione per la moda il make e tutto ciò che riguarda la bellezza fin da piccola! Ora, da un mese a questa parte, ho cominciato a postare qualche foto tramite instagram e ho notato che in poco tempo i miei seguaci sono aumentati anche se sono davvero pochi rispetto a molte altre ragazze! Un numero minimo…213! Prima di aprire un blog vorrei farmi conoscere tramite instagram e magari tra un po’ mettere il link del mio blog e aspettare che tutti mi seguano! cosa ne pensi? grazie mille in anticipo!

  28. Stefy Carmosino ha detto:

    ottimo articolo, e ottimi consigli, ho intenzione di aprire un blog particolare, e mi è piaciuto prendere spunto e consigli da te!

  29. Angie Pi ha detto:

    interessante l’articolo, come gli altri del resto =)
    trovo giusti e utili i tuoi consigli ma, considerato che sono una studentessa senza lavoro e senza soldi (infatti mi definisco spesso un artista senza soldi che avrebbe potuto far tanto), credo che rimarrò nella mia mediocrità ancora per un po’ perché chiedere supporto tecnico dai professionisti mi è un po’ difficile.
    Tornerò comunque a leggerti.
    A presto,
    Angie

  30. vale ha detto:

    è il sogno di ogni ragazza diventare una fashion blogger perchè cosa c’è di più bello di lavorare nella moda e facendo shopping?? ma purtroppo con il paese che va rotoli non tutte si possono permettere look costosi ogni giorno … questa è la triste verità

  31. Federica ha detto:

    Ciao Dario,

    è da un pò che sto pensando di aprire un blog, vorrei condividere con altri la mia passione per la moda. Trovo questo post davvero interessante, e mi sta aiutando molto a capire come funziona! Non so se lo aprirò o meno, richiede anche soldi, e io non credo di avere la possibilità per farlo. Ma di tempo ne ho tanto, essendo minorenne vorrei trovare qualcosa di interessante da fare, e soprattutto che mi piaccia! Se mai lo aprirò spero di riuscire nella grafica da sola, avere abbastanza visite e commenti che mi spingano a fare di più…e assolutamente credo di contattarti di nuovo per avere consigli e aiuti, se sei disponibile ovviamente.

    Grazie! :)

  32. Alessia ha detto:

    ottimi consigli!! grazie mille!! seguendoli e con un pò di fortuna speriamo di riuscire a costruire qualcosa di veramente unico!

  33. Caterina ha detto:

    Ciao Dario.
    Mi sono serviti molto i tuoi consigli riportati qui sopra.
    Mi sono iscritta alla newsletter per essere aggiornata.
    Grazie mille per i tuoi consigli e spero che un giorno anche io potrò definirmi fashion blogger!

  34. Ilaria Santaniello ha detto:

    Ciao mi chiamo Ilaria studio all’Accademia del Lusso di Napoli, sogno di scrivere per qualche rivista di moda. Vorrei aprire un blog e trovo i tuoi consigli UTILISSIMI anche perchè con il pc sono una vera frana.Mi sono iscritta alla newsletter per il tuo prezioso aiuto.

  35. Ilaria Santaniello ha detto:

    Ciao Dario mi chiamo Ilaria studio presso L’Accademia del Lusso di Napoli per scrivere in un vicino futuro (almeno si spera!) in una rivista di moda. Vorrei aprire un blog e leggendo il tuo articolo dovrei venerarti poiché io ed il pc non andiamo spesso d’accordo. Lo so è assurdo con la professione che vorrei intraprendere è MOLTO assurdo ma è la verità. Proprio per questo mi sono iscritta alla newsletter per avere i tuoi preziosi consigli e raggiungere il successo, ciao a presto.

  36. Yisel ha detto:

    Ciao, io e una mia amica vogliamo aprire un Blog abbiamo cercato molto e abbiamo guardato molti siti e devo dire che hai spiegato molto bene cosa bisogna fare e come. Proveremo a seguire ogni tuo consiglio, tra cui quello di partire con WordPress e non con blogger.

  37. Antonella ha detto:

    Ciao Dario vorrei provare ad aprire un blog,solo che non so come partire perchè non ho soldi ne da investire ne da comprare abiti di qualità e pubblicare outfit. Non so bene come funzioni un blog. Se puoi dammi qualche consiglio.

  38. vale ha detto:

    Salve, secondo lei e possibile aprire un blog in tre e diventare tre fashion blogger?

  39. Francesca ha detto:

    Ciao Dario! Complimenti, ho letto tanti articoli e tanti consigli su come diventare fashion blogger, ma il tuo è il più utile in assoluto. Volevo chiederti come riuscire a trovare sponsor nei negozi della propria città, perché il mio problema è questo: non ho così tanti vestiti da postare ogni giorno, non ho così tanti abbinamenti borsa-accessori-vestiti, quindi trovare più negozi che sponsorizzino sarebbe l’ ideale. Ma non credo che sarebbero disposti a sponsorizzare me, dato che sono all’ inizio… Ti ringrazio :-)

  40. Ornella Scotti ha detto:

    Ma quante ne sai… Complimenti !

  41. Desi ha detto:

    Ciao Dario!
    Mi chiamo Desiree
    Complimenti davvero per il tuo articolo, é interessante e si vede che sai quello che dici? Io avrei solo una domanda..che nome suggerisci a un blog? a me il fashion+… non piace troppo, mi sembra banale, ma non penso di aver una caratteristica che mi cottradistingue definitiva (es. capelli biondi o cose varie) hai un suggerimento?
    Grazie mille!

  42. Ghebrielle ha detto:

    Mi hai quasi fatto venir vogliooooo di aprire un blog :D però credo che mi manchi una qualità fondamentale: la costanza! Io salto da una cosa all’altra, mi stufo presto e mi appassiono a mill cose diverse! Dal fimo, alla grafica, alla cucina, ai Beatles, alla corsa ecc ecc!

    Bell’articolo comunque, complimenti!

  43. fabiana ha detto:

    utilissimo ;)

  44. romy ha detto:

    grazie è stato molto utile :)

  45. valentina ha detto:

    grazie davvero! Se sono già in blogger e voglio passare a worpress senza perdere nulla, come faccio?

  46. Sara ha detto:

    Sei un mito e ti stimo da morire. Il sarcasmo con cui scrivi e descrivi questo mondo mi carica tantissimo e mi motiva sempre di più a diventare una famigerata fashion blogger. Ti seguierò tantissimo ;)
    Se mi annoiassi a scriverti sempre commenti ma se volessi avere delle conversazioni ”private” con te è possibile?

  47. Adele ha detto:

    interessantissimo articolo. ciao e grazie

  48. Noemi ha detto:

    Peccato io abbia scoperto il tuo blog solo adesso!
    Io ho aperto il mio con blogger, me l’hanno consigliato e poi ho visto che molte blogger hanno cominciato così. Il dominio l’ho comprato quasi subito, comunque. Io ho letto che wordpress è un passaggio obbligato di solito, ma ancora non me la sento perché ho letto che alcune blogger hanno avuto problemi, ma prima o poi ci penserò sul serio o aprirò un blog “di prova”.
    Vorrei chiederti solo una cosa, ma tutto questo discorso vale solo per le personal style bloggers? Io non sono una di loro, non ne capisco proprio il fascino, mi sembrano quasi tutte delle esibizioniste (di cui molte vestite male) che si scopiazzano il look l’una con l’altra. La mia preferita è Atlantic/Pacific (molto raffinata che evita pose da femme fatale), ne seguo davvero poche, più che altro per le foto non per i look (ad esempio The Cherry Blossom Girl).
    Poi non vorrei fare polemica, ma penso che ormai quasi tutti sappiano (o abbiano visto) come ha iniziato la Ferragni, poi non c’è dubbio che dietro ci sia una grossa operazione di marketing/personal branding e una faccia molto tosta… hai visto il video di lei che s’imbuca nella foto a Stuart Weitzman e Kate Moss?
    Hai qualche consiglio da dare a chi, come me, vuole solo parlare di moda etc senza metterci faccia e guardaroba?
    Diventerò un’assidua lettrice del tuo blog, comunque!

  49. Stefy ha detto:

    Ciao Dario, anche io sono capitata qui perché vorrei aprire un blog, ho trovato molto utili i tuoi consigli, ma mi preoccupa non sapere bene cosa poter pubblicare e cosa no! Ad esempio se vado a far shopping e acquisto un capo firmato, posso menzionare con tranquillità il marchio?, se sfoglio un giornale o vado su un sito di moda, posso pubblicare l’immagine senza problemi ho mi occorre l’autorizzazione? ….scusa forse le mie domande ti sembreranno banali, ma sono nella fase embrionale e non vorrei prp far danni!!! ;-) grazie in anticipo.

  50. Frna ha detto:

    guarda sinceramente i tuoi consigli non mi sembrano corretti, innanzitutto trovo molto triste quel 10% di competenza moda, perchè un fashion blog non deve diventare la succursale dei propri sogni di gloria finiti male, poi wordpress mi dispiace ma non è accattivante, blogger funziona molto meglio ed è più familiare. Inoltre diventare una specie di stereotipo vivente non serve più, la gente è stanca di queste dinamiche, ma magari questo post lo hai fatto solo per avere click, probabile, spero che nessuno prenda per buoni questi consigli o che li metta in pratica al contrario se non desidera sfornare l’ennesimo inutile blog di moda. Le foto dei blog più famosi italiani sono tra le più scarse e inguardabili, le nostre blogger migliori purtroppo non sono quelle più famose, cmq in Italia i blog di moda hanno sempre una marcia in meno ma non per le ragioni che elenchi tu

  51. fely ha detto:

    caro dario….il tuo post è molto interessante…x questo tuo contributo…x tutta la comunità delle blogger, aspiranti e non, lo condividerò su g+…

  52. Anastasia ha detto:

    ottimi consigli

  53. Elena ha detto:

    Ciao Dario, ho letto con attenzione il tuo articolo e sono contenta di averlo trovato! Sono una blogger ( spero di meritare di essere definita tale) e sto cercando di emergere. Mi farebbe piacere che tu dessi un’occhiata al mio blog e mi dessi qualche prezioso consiglio. Hai una mail privata dove posso contattarti? Vorrei proporti una cosa.
    Ti ringrazio in anticipo.
    http://www.elenandthecity.com
    Elena :)

  54. julia ha detto:

    ciao dario ho letto e riletto più volte i tuoi consigli e devo dire che hai perfettamente ragione. Mi chiamo Julia e qualche giorno fa ho aperto un blog su wordpress..ancora non ho deciso su quale argomento incentrare il mio blog..più che altro essendo un persona logorroica e critica in modo positivo e nagativo vorrei apporfittarne per scrivere li i miei pensieri:) la mia domanda è: si può avere lettori senza publicizzarsi su facebook, instagram e quant’altro? in attesa di una tua risposta ti ringrazio in anticipo! ;)

  55. Adri Stefio ha detto:

    Ciao volevo chiederti: Perchè wordpress è meglio di blogger? io li ho entrambe, su blogger ho potuto migliorare tanto la grafica e collegarmi al mio account di Google+, ma parlando di post mi sono trovata meglio su wordpress.com.

  56. Me and My Shining Shoes ha detto:

    ciao Dario, è un post davvero utile e veritiero. Io ho aperto il mio blog più e più volte e dopo qualche settimana ho sempre abbandonato perchè non avevo followers etc.. ma qualche mese fa mi sono ripromessa di inseguire questo mio sogno ed ho dato inizio ad una nuova avventura. mi sono rimboccata le maniche ed il risultato è http://meandmyshiningshoes.blogspot.it/ lavoro che mi rende felice. grazie per questo post d’aiuto!

  57. lafillerebelle ha detto:

    Articolo simpatico, specialmente perché a scriverlo è un uomo… Da neanche un mese ho aperto il blog http://www.lafillerebelle.com grazie a wordress.org e dei tutorial molto utili trovati su youtube…… mi farebbe piacere avere la tua opinione :)

  58. Carla Bonanno ha detto:

    Ciao Dario, ho 15 anni e vorrei aprirne uno anch’io.
    Pensi che l’età possa influire sul numero di visitatori che potrei avere? (insomma, chi seguirebbe una 15enne?)
    e poi, una domanda che mi tormenta: DOVE POSSO TROVARE L’ISPIRAZIONE PER IL NOME!? D:

    Con affetto, una 15enne con tanta voglia di bloggare :)

  59. Roberta ha detto:

    Ciao Dario in data 28 novembre ho ordinato e pagato il tuo libro, vorrei sapere a che punto è la spedizione.
    Grazie in anticipo ;)

  60. alessandra ha detto:

    Ciao, io non sono fisicamente bellissima e neanche molto giovane…ma adoro la moda…ho aperto il mio blog con wordpress ma adesso non so cosa fare…..

  61. Marilena ha detto:

    Da circa 24 ore che mi interesso a questo argomento e leggere quanto hai scritto mi accende la lampadina…..vedremo quello che sarò capace di capire….in realtà sono solo un insegnante stanca e precaria, ma creativa ed esplosiva…..vedremo. Grazie.

  62. Filippo ha detto:

    Questo articolo è solo un mucchio di polvere negli occhi di ragazzine che pensano di poter arrivare chissà dove con un blog. Tutte le cose citate nell’articolo sono condivisibili ma sono fuffa, cose scontate, generiche, giusto per farsi pubblicità. Non si prendono in considerazione i parametri grazie ai quali è possibile far diventare la passione un lavoro, sembra tutto così facile, immediato. Non scherziamo, l’illusione è una brutta bestia, aprite gli occhi e chiedetevi come mai una come la Ferragni è lì in cima, riflettete e se non siete stupide la risposta l’avete senza problemi.

    Infine, non c’è alcun riferimento alle campagne adsense, banner, classifiche, agenzie pubblicitarie… per non parlare di questioni prettamente tecniche, perché sapete, per avere un sito web, sia esso un blog, non basta essere blogger, c’è bisogno anche di programmatori che riescano a salvarti il culo dai continui attacchi hacker, che su wordpress proliferano a dismisura, senza parlare di un buon SEO che dovrebbe assistere i blogger inizialmente e impostare un template in ottica Google. Insomma, è tutto molto più complicato, tantissimo.

    Comunque non volevo criticare l’autore del blog che non conosco e di cui non ho letto altri articoli ma solo questo articolo e lo scopo, quello vero, per il quale è stato scritto (sacrosanto tra ‘altro) vendere quell’ebook e qualche consulenza… Aprite gli occhi, internet non è tutto rosa e cuoricini. Bye,

  63. Eleonora ha detto:

    Ciao Dario, grazie per il tuo post sei stato veramente chiaro! io circa 6 mesi fa ho aperto un blog con blogger (ha avuto quasi 3000 mi piace, ma poi si sono fermati). Ora che ho letto questo però vorrei provare ad aprirne un altro su wordpress. Speriamo in bene!
    Eleonora

  64. Vittoria Alfonsi ha detto:

    Ciao Dario ho apprezzato molto i tuoi consigli dato che presto vorrei aprire un blog,una domanda.. Stupido crearlo
    Insieme al mio ragazzo ? Due appassionati di moda ?? Qualche dritta?:) grazie!!

  65. Marinela Popescu ha detto:

    Ciao Dario! Ti ho appena “scoperto”! Molto interessante! Bravo!

  66. Alissa Agatha Bredenoord ha detto:

    Ciao Dario,i miei complimenti per l’efficacia delle tue indicazioni…sto per fare il grande passo e affacciarmi pubblicamente..dopo aver meditato e ponderato le innumerevoli idee..

  67. Di Ci ha detto:

    Ciao Dario,
    sono nella seconda categoria: quelle che prima studiano :) Il mio brand comincia a muoversi, è minuscolo, ma io ci credo molto. La tua analisi mi incoraggia a leggere, a leggerti, a copiare migliorando, a provarci. Spero di raggiungere la seconda fase: ti serve un consulente: cercane uno o ricordati di Dario. Per ora grazie, l’obiettivo coinvolgimento del lettore e infusione di fiducia funziona!

  68. marta ha detto:

    ciao dario ho effettuato il pagamento per il libro ora dove lo devo scaricare? grazie mille

  69. App Labb ha detto:

    Salve Dario, molto interessante davvero, non sono una blogger ma una artigiana e sto cercando di capire quanto possa influire la pubblicità di una fashion blogger. Sto per creare un sito e mi dicono che per promuovere i prodotti andrebbe inserito anche il blog, la mia preoccupazione è di non riuscire a seguirlo in modo adeguato, vorrei iniziare a studiare un po’ di web marketing per capire come proporre al meglio le mie creazioni on line, acquisterò il suo libro intanto!

  70. federica ha detto:

    grazie <3

  71. hiulia ha detto:

    Ciao Dario, ho 16 anni e il mio sogno più grande è quello di diventare fashion blogger.. Mi sono appena iscritta al tuo canale perché trovo molto utili i tuoi consigli :-)
    Quello che voglio chiederti è: 1- per iniziare a studiare senza seguire un corso esistono dei libri appositi oppure per forza sul web? 2- l’età può influire su questa scelta oppure no?
    Aspetto una tua risposta, grazie!!

  72. Emanuela Fallù ha detto:

    Veramente ben fatto! :) Ci sono molti consigli da seguire! Tentar non nuoce ma è vero che dietro c’è tanto lavoro e costanza e non è facile ma è vero che non è impossibile! In questa società sono più che convinta che ormai è diventato difficile perseguire i propri sogni e bisogna accontentarsi di un lavoro che ci permetta di guadagnare qualcosa. Nonostante ciò, auguro a chi ha questo sogno di poterci provare e di riuscirci. Magari le migliori fashion blogger sono nascoste dietro un pc e purtroppo non hanno la possibilità di esprimersi..Non mollate mai! Anche a me piacerebbe, vediamo che ne esce. Grazie Dario per questi consigli! Emanuela Fallù

  73. Serena P ha detto:

    Breve chiaro e conciso!

  74. kidan ha detto:

    interessante ;-)

  75. Fran ha detto:

    Ciao Dario, devo dire che rispetto alle altre io sono “attempata” ho già un blog, ma molto spesso per mancanza di tempo (vivo a lavoro in un posto che odio) non riesco a curare come vorrei. Ho trovato il tuo articolo perfettamente in linea con i miei dubbi e perplessità, sei stato illuminante. Quindi GRAZIE e spero di riuscire nel mio intento….prima o poi! chissà il mio potrebbe essere il blog per le “attempate” come me hihihihihihihi…ancora grazie per il tuo contributo!

  76. Cat ha detto:

    Ciao Dario! Ho letto con piacere il tuo articolo anche se non sono una fashion blogger, né è il mio obbiettivo primario. Ho studiato fashion design, e tento anche io di farmi un po’ di pubblicità e strada attraverso i vari social network (sito web , fb, twitter e instagram) ma non riesco ad avere continuità e i frutti non sono molti! Immagino che una pagina in cui si mostri solo le proprie creazioni potrebbe anche essere noioso, vorrei integrarlo pubblicando argomenti più social, che stimolino la comunicazione e aumentino i like. Ma non so davvero da dove cominciare.
    Se mi vorrai rispondere sarò più che contenta, e ti ringrazio in anticipo!
    Buon lavoro!

    ps:esistono anche i fashion blogger uomini :)

  77. Rossana ha detto:

    Ammirevole! *______* direi che sei un modello da seguire per chi vuole intraprendere il tuo percorso! Io sono una di quelle… ;) Ho aperto un blog da poco per passione. Amo scrivere.. ma ancora non ho molta esperinza con il web. :/ Ho appena scoperto il tuo blog e, come dici tu, ho iniziato a studiare subito (autodidatticamente). Il tuo materiale mi è utilissimo.. GRAZIE! Non mi resta che incrociare le dita! Complimenti di nuovo! (^_^)

  78. Serena Fattacciu ha detto:

    Complimenti Dario, grazie mille per tutti i tuoi suggerimenti. Ho 24 anni, vengo da Sassari e son laureata in lingue e comunicazione per la cooperazione internazionale. Ho da sempre avuto la passione per la moda, sin da piccola, espressa attraverso concorsi, sfilate e stage. Spero di poter concretizzare il mio sogno al più presto!

  79. Violeta ha detto:

    Grazie per le tue nozioni preziose!!!

  80. Marta ha detto:

    ciao Dario, sei sempre simpatico da leggere, però devo contraddirti su alcuni punti, uno su tutti è che le blogger più famose mi pare che con il pubblico ormai interagiscano veramente poco se non niente o se lo fanno magari lo fanno in modo superficiale e antipatico (tipo rispondere solo alle critiche). Comunque a parte questo ritengo che sfornare l’ennesimo blog dove la moda il 10% sia una perdita di tempo e una cosa della quale non si sente il bisogno. Non mi trovo d’accordo sul fatto di parlare solo di contenuti massificati, brand famosi ecc, tutto questo lo vediamo ogni giorno ovunque ed è parecchio noioso. Non credere che comunque siano tutti ingenui, se un blog è artefatto e costruito per fare soldi e produrre contenuti banali, lo si nota subito e non attrae per niente. La cosa che non mi piace è che oggi i blogger non badino più ai contenuti ma soltanto allo status e a quanto questo possa generare click e difatti i blog di moda sono tutti fatti con lo stampino e sostanzialmente poco interessanti.

  81. Francesco Taglialatela ha detto:

    Ciao, c’è un modo per contattarti via email? Vorrei chiederti alcune cose, grazie.

  82. Ferdinando cangu ha detto:

    Ciao Dario , ti ho scritto sulla pagina Facebook , spero puoi aiutarmi :)

  83. Marika ha detto:

    Hey Dario, volevo chiederti se l’età influisce sul diventare una ‘fashion blogger’, io ho 15 anni.

  84. Simona ha detto:

    Ciao Dario, sei stato davvero convincente… L’unica cosa è che non sono finita sul tuo blog digitato “Come diventare…”. :-) Vorrei scambiare qualche email con te. Dove ti trovo? :)

  85. Claudia terrasi ha detto:

    Ciao Dario ti ho appena scritto una mail per avere info sulla tua gestione di profilo personale Instagram. Spero in tuo riscontro.
    Claudia

  86. Giorgia DB ha detto:

    Ciao Dario, io su Tumblr ho 70.000 segaci circa e su Instagram quasi 60.000 (giuro tutti reali). Credi che creare un blog possa portarmi qualche guadagno? Fotografo cibo, pubblico miei pensieri, mie foto e tutto ció che mi piace. Puoi consigliarmi qualcosa di specifico? Le agenzie di cui parli cosa fanno in particolare?
    Baci, Giorgia.

  87. Spyna ha detto:

    Salve Dario!
    Trovo utile il tuo post, tuttavia purtroppo non credo che delle semplici guide bastino a diventare ricche e famose fashion blogger….ma intanto uno ci prova!
    Una cosa che mi piacerebbe chiederti e’ come e’ possibile trovare degli sponsor nell’abbigliamento? A me sembra che i piccoli negozi privati della mia città’ facciano una gran fatica a cacciare soldi visto comunque anche il periodo di crisi (al sud almeno è cosi’). Come si può ovviare a questo problema? Conosci delle alternative?
    Grazie
    A presto
    Francesca

  88. Hitomi Haruki ha detto:

    Articolo davvero utile, ho aperto un blog su wordpress da circa 2 mesi e mezzo, e ho circa 200 visite al giorno, volevo chiederti, secondo te sono poche come inizio? E dovrei forse aprire una pagina su Facebook per pubblicizzare il mio sito o non serve?
    Ad ogni modo grazie mille!

  89. Roberta ha detto:

    Ho appena “iniziato e finito” di leggere il tuo libro!!
    Rispondo alle tue parole…

    “Se avrai successo, e spero che un giorno lo avrai, ricordati di me e fammelo
    sapere.”

    …”se avrò successo, e spero un giorno di riuscirci, mi ricorderò di te sicuramente, anzi ti ringrazio infinitamente già adesso!
    Consiglio a chiunque questo libro, a prescindere dallo spassionato desiderio di diventare fashion blogger!
    Spero un giorno di poterti invitare a inserire like e commenti in un mio blog!! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy